Andrea Ozza
OFFLINE

Andrea Ozza

1
4491

Andrea Ozza nasce a Scorrano (Le) il 16 maggio del 1983. Consegue con lode la Laurea Specialistica in “Saperi e tecniche dello Spettacolo Teatrale, Cinematografico e Digitale” presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Subito dopo è ammesso al Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, corso di Creazione e Produzione Fiction, dove si diploma nella qualifica di Produttore Creativo e Sceneggiatore. Nel 2012, inoltre, si diploma con lode presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” in Critica Giornalistica e svolge un tirocinio formativo nella “Direzione Fiction” della Rai – Radiotelevisione Italiana S.p.A. Frequenta a Roma numerosi corsi di formazione e specializzazione, fra i tanti: il laboratorio di scrittura scenica tenuto da Maria Letizia Compatangelo e quello di progettazione e regia tenuto da Marco Mattolini presso il Centro Teatro Ateneo dell’Università “La Sapienza”; il laboratorio di drammaturgia e regia tenuto da Cristina Comencini presso il Teatro Valle di Roma.
Per il teatro firma regie e drammaturgie di spettacoli che riscuotono diversi Premi Nazionali, fra i quali, il più recente, il Premio Claudia Poggiani 2014, presieduto da Franca Valeri, per il testo “Il marito di mia madre”.
Nel 2013 è lo story-editor della IIF-Italian International Film e nel 2014 è fra gli sceneggiatori di “Impazienti”, sketch-com per Rai2 con Max Tortora ed Enrico Bertolino.
Attualmente è lo Story Editor e supervisore artistico della Clemart.srl e segue lo sviluppo delle serie tv “I bastardi di Pizzofalcone” e “Il commissario Ricciardi” tratte dagli omonimi successi editoriali di Maurizio De Giovanni.

Esperienza professionale:

2018:    Sceneggiatore, assieme a Maurizio de Giovanni ed Alessandro Gassmann, del film “Il silenzio grande”. Prodotto da Paco cinematografica. Regia di Alessandro Gassmann.

2017:    Story-Editor e supervisore della serie tv “I bastardi di Pizzofalcone 2”, tratta dagli omonimi successi editoriali di Maurizio de Giovanni, scritta da Dido Castelli, Francesca Panzarella, Silvia Napolitano e Salvatore De Mola. Produzione Clemart.srl e Rai Fiction. Regia di Alessandro D’Alatri, con Alessandro Gassmann, Carolina Crescentini.

2016:    Story-Editor e supervisore della serie “Il commissario Ricciardi”, tratta dagli omonimi successi editoriali di Maurizio de Giovanni. Produzione Clemart.srl e Rai Fiction. Sceneggiatori: Salvatore Basile, Viola Rispoli, Doriana Leondeff

2015: Story Editor e Supervisore della fiction Tv “I bastardi di Pizzofalcone” produzione Rai e Clemart.srl regia di Carlo Carlei, con Alessandro Gassmann e Carolina Crescentini. 

2014: Sceneggiatore di “Impazienti” sketch-com con Max Tortora ed Enrico Bertolino prodotta per RAI FICTION da IIF – Italian International Film e trasmessa in prime-time su Rai2. Headwriter: Fabrizio Gasparetto.
- Autore del testo teatrale “Il marito di mia madre”, vincitore del Premio Nazionale Claudia Poggiani 2014, presieduto da Franca Valeri e ospitato presso il Teatro Vascello di Roma.
-Consigliere del CeNDIC

2013: Story Editor della IIF – Italian International Film di Fulvio, Federica e Paola Lucisano.
- In tournée i testi teatrali “Un giro di valzer”, “Solfito di Puttana” e “2012: me spiccia lu munnu”, per la rassegna “Teatri in provincia” a cura del CeNDIC. “Solfito di puttana” è risultato il testo più votato dal pubblico dell’edizione 2012/2013.

2012: Autore del monologo "2012: me spiccia lu munnu?" interpretato dall'attrice Rosanna Banfi presso il Teatro Golden di Roma all'interno della rassegna “Autori Under 30” in collaborazione con la casa di produzione cine-televisiva PayperMoon Italia.

2011: Autore del testo teatrale "F di Famiglia" con il quale vince la IX edizione del Premio Nazionale di Letteratura e Teatro Nicola Martucci – Città di Valenzano, patrocinato dal Consiglio dei Ministri, dalla regione Puglia e dalla provincia di Bari.

2010: Sceneggiatore de "Il braccio destro" cortometraggio in pellicola, diretto da Elena Maggioni con Luca Stano e Silvia Rubino su commissione del Politecnico della Cultura, delle Arti e delle Lingue di Milano – Scuola civica di Cinema, Televisione e Nuovi Media, diretta da Maurizio Nichetti.

2009: Vince il Concorso Nazionale "I Racconti del pianerottolo 2009" con il testo teatrale Tramonto ad Est inscenato dalla compagnia "Les Enfants Terribles" presso il Festival "Tam Tam Teatro". Viene inoltre pubblicato in volume da "Abramo Editore" e portato in tournée nella stagione 2009/2010.
- Co-Sceneggiatore, assieme a Cristiano Del Monte e Francesco Pappalardo, del documentario "WWWorkers" diretto da Rita Maralla e Alberto Calveri, prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia per il Comune di Milano, Assessorato alle Attività Produttive del Lavoro e dell’Occupazione.

2008: Scrive, dirige e interpreta "Il Sacro Luogo del Concepimento", con Diego Bottiglieri e Linda Brusca. Lo spettacolo ha avuto il suo debutto nazionale il 6/06/2008 presso il Teatro Petrolini di Roma, vincendo il premio come “Miglior Attore”. Ha inoltre vinto il Primo Premio come "Miglior Autore" al Festival Nazionale “Culture-Vulture” 2008, per la direzione artistica del giornalista Rai Mimmo Liguoro.

2006: regista e drammaturgo in "Musica negli occhi", spettacolo prodotto da Classico Pompeiano, con Michele Placido e Federica Vincenti e l’orchestra Sinfonietta del Teatro San Carlo di Napoli diretta dal maestro Domenico Sarcina.
- regista e drammaturgo in "Solo donne sole", spettacolo prodotto da “Arte in Parabita”, per la direzione artistica di Michele Placido, con Sabrina Scuccimarra, Marianna D’Ambra, Federica Vincenti e la Compagnia Teatrodanza Skenè.

TitoloCategoriaCreata
Questo utente non ha blog.


Powered by The Html Tool
Andrea Ozza
Roma e Casarano (Le)
-
-
24/05/2015 18:52
05/05/2019 08:37
27/04/2019 18:20
-