• Home

La fine della fiera

Dopo otto anni e mezzo torna al Teatro Cometa off di Roma, con una diversa distribuzione ma identica regia, "La fine della fiera" spettacolo scritto da di Daniele Prato e Francesca Staasch. Si tratta di quattro monologhi di altrettanti personaggi che non hanno nulla in comune l'uno con l'altro se non ciò che si scoprirà solo alla fine. I racconti dei quattro personaggi si alternano come una lunga staffetta procedendo verso ciò che sembra essere il cuore delle singole storie. Ma la scrittura, ellittica ed ermetica, e per questo estremamante efficace ora nel fornire indizi ora nel disorientare l'ascoltatore, coinvolge molto gradualmente, quasi con discrezione, proprio come farebbe qualcuno che ha la necessità di essere ascoltato ma allo stesso tempo il pudore di rivelarsi. Nel programma dello spettacolo si parla di quattro confessioni anche se in realtà solo in due delle storie emerge quella che, stricto sensu, potrebbe a pieno titolo essere definita come tale. Ma per ogni essere umano la cui vita è un

peccato o una colpa, il suo racconto diventa necessariamente una confessione. In uno spettacolo dove il racconto monologante è protagonista, la cura della regia e della recitazione diventa difficilissima, per evitare che il pubblico assista solamente ad un racconto più o meno interessante piuttosto che all'azione di un personaggio drammatico che parli senza quasi muoversi. Ed in questo senso regia e attori sono riusciti a fare un lavoro egregio, laddove la cura dei particolari in ogni singola sfumatura dei loro racconti, è in grado di mostrare al pubblico un personaggio sempre intenso, coinvolgente e credibile. Un testo ben scritto ed originale, una regia sapiente, quattro attori decisamente all'altezza: "alla fine della fiera" uno spettacolo sicuramente consigliabile, a meno che non ci si trovi troppo giù di morale...

LA FINE DELLA FIERA
di Daniele Prato e Francesca Staasch
regia: Riccardo Scarafoni
con: Alice Bertini – Jesus Emiliano Coltorti – Simone Crisari – Gianluca Machelli
regista assistente: Veruska Rossi
scene: Oliver Montesano
costumi: Lisa Sorone
luci: Giacomo Cursi
foto: Patrizio Cocco
collaborazione ai testi: Corinna Lo Castro

Email