• Home

Tragos Ernesto Calindri

TRAGOS - CONCORSO EUROPEO DI DRAMMATURGIA PER GIOVANI Intitolato alla memoria di Ernesto Calindri XIV edizione


NORME GENERALI

1) Il Concorso è diviso in tre sezioni: Drammaturgia, Regia, Saggio/Tesi di laurea.
2) Si può partecipare a più sezioni.
3) Possono partecipare autori maggiorenni, italiani e d’altra nazionalità.
4) Gli elaborati delle varie sezioni potranno essere prodotti da uno o più autori/autrici.
5) Non saranno considerati validi elaborati pervenuti in forma anonima.
6) I testi dovranno pervenire in lingua italiana o con traduzione a latere, esclusivamente on line.
7) Il materiale pervenuto non verrà restituito.
8) I vincitori saranno premiati pubblicamente e le loro opere pubblicate on line.
I nomi dei vincitori e dei segnalati saranno comunicati agli Organi di Stampa, alle riviste di Settore e alle Direzioni dei Principali Teatri Italiani.

SEZIONE DRAMMATURGIA

Comprende le seguenti sottosezioni:
1. Testo teatrale di un autore contemporaneo.
2. Trasposizione in testo teatrale di un testo letterario.
3. Monologo
4. Teatro Donna

Sottosezione 1: Testo teatrale di autore contemporaneo: il tema è libero; il testo può appartenere a qualsiasi genere, prevede un numero massimo di 55 cartelle (carattere Times New Roman – corpo 12 – 35 righe a cartella.); dovrà essere corredato da una breve sinossi (massimo 15 righe).
Sottosezione 2: Trasposizione in testo teatrale di un testo letterario: Il tema è libero, prevede un numero massimo di 40 cartelle (carattere Times New Roman – corpo 12 – 35 righe a cartella.)
Sottosezione 3: Monologo. Il tema è libero, il testo può appartenere a qualsiasi genere, prevede un numero massimo di otto cartelle (carattere Times New Roman – corpo 12 – 35 righe a cartella.); dovrà essere corredato da una breve sinossi (massimo 15 righe).
Sottosezione Teatro donna: Il testo dovrà affrontare temi legati alla situazione della donna nel mondo. (numero delle cartelle libero, carattere Times New Roman corpo 12 – 35 righe a cartella).

SEZIONE REGIA

comprende le seguenti sottosezioni
1. Video di uno spettacolo di drammaturgia contemporanea di autori italiani e/o stranieri prodotti da Compagnie teatrali.
2. Bozzetti per allestimenti scenici per la messa in scena di spettacoli teatrali di drammaturgia contemporanea.
3. Bozzetti per la realizzazione di costumi per opere di drammaturgia contemporanea o per opere liriche.

Sottosezione 1: “Video di uno spettacolo di drammaturgia contemporanea di autori italiani e/o stranieri prodotto da Compagnie teatrali.” Si richiede l’invio di un filmato di uno spettacolo di drammaturgia contemporanea da autore contemporaneo italiano o di altra nazionalità. Il video deve essere correlato da una breve sinossi dell’opera e da una nota di regia. (massimo 45 righe – carattere Times New Roman – corpo 12). Ogni compagnia può presentare un solo allestimento teatrale. I video dovranno essere correlati da una scheda contenente i dati anagrafici relativi degli autori del testo, dei responsabili dell’allestimento teatrale (regista, scenografi costumisti, musicisti, attori/ ballerini ecc.) e da una liberatoria per la diffusione del filmato, finalizzata all’esame della Giuria. La scheda dovrà essere firmata per accettazione dal responsabile della Compagnia.
Sottosezione 2: Bozzetti per allestimenti scenici per la messa in scena di spettacoli teatrali di drammaturgia contemporanea. Si richiede l’invio di massimo 3 bozzetti inerenti a studi scenografici per la messa in scena di testi di drammaturgia contemporanea di autore italiano o straniero. I bozzetti devono essere correlarti da una nota che indichi gli obiettivi perseguiti (massimo 40 righe – carattere Times New Roman – corpo 12).
Sottosezione 3: Bozzetti per la realizzazione di costumi per opere di drammaturgia contemporanea o per opere liriche.Si richiede l’invio di cinque bozzetti finalizzati alla messa in scena di un testo teatrale dal novecento ad oggi o di un’opera lirica. I bozzetti devono essere correlarti da una nota che indichi gli obiettivi perseguiti (massimo 40 righe – carattere Times New Roman – corpo 12).

SEZIONE SAGGI/TESI DI LAUREA

Il tema è libero e consiste in un saggio o in una tesi di laurea inerente al teatro contemporaneo nelle sue varie espressioni e/o in uno studio sulla progettazione e organizzazione di uno spettacolo dal vivo. Il testo deve essere accompagnato da una nota dell’autore che indichi gli obiettivi e le modalità di realizzazione. (massimo 40 righe – carattere Times New Roman – corpo 12).

IL PREMIO

prevede: per tutte le sezioni una breve presentazione degli autori e la consegna di un riconoscimento attestante il valore delle opere vincitrici all’interno della Manifestazione di Premiazione che si terrà al Piccolo Teatro di Milano nel mese di novembre 2019. Per la “Sezione Drammaturgia” verranno effettuate letture interpretative di brani delle opere premiate. Inoltre i testi vincitori delle sezioni “Drammaturgia” e “Tesi di Laurea”, le schede inerenti gli spettacoli teatrali e gli studi scenografici/bozzetti legati alla “Sezione Regia” unitamente alle note biografiche degli autori, verranno pubblicati sul portale del Premio www.tragos.it e nella categoria spettacoli (Adesso teatro) sul sito tgcom24.mediaset.it/speciale-teatro.

SCADENZA DEL PREMIO/MODALITÀ D’INVIO

Gli elaborati delle varie sezioni devono essere inviati on line entro e non oltre il 30 giugno 2019. I video devono essere inviati, tramite “WeTransfer” all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con il seguente oggetto: “Regia – Tragos 2019”. Indicare la sezione per la quale si partecipa.
La quota di partecipazione è di € 30,00 per ciascuna sezione. La quota va versata sul conto corrente intestato a Pro(getto)scena tramite bonifico bancario: IBAN IT78G0335901600100000075436. Nella causale inserire il nome del partecipante e la sezione per la quale si partecipa. Copia della ricevuta del pagamento andrà allegata al materiale inviato. Qualora non pervenisse il contributo nelle modalità richieste il testo/video verrà escluso dal giudizio della Giuria. Ai vincitori assoluti di ogni sezione verrà inoltre restituito il contributo versato per la partecipazione al Concorso.
GIURIA

La Giuria è composta da esponenti dal mondo culturale/teatrale e a suo insindacabile giudizio sceglierà i vincitori e i segnalati all’interno di ciascuna sezione e deciderà se effettuare Segnalazioni Speciali. Nell’ambito della Sezione Drammaturgia sono previste le Segnalazioni Speciali “Vincenzo Di Lalla” e “Vittorio Giavelli” e il “Premio della Giuria”. La Giuria della XIV edizione del Premio Tragos è composta dai seguenti Giurati: Maria Gabriella Giovannelli, (Presidente di Giuria e Presidente di Pro(getto)scena), Marco Calindri (libero professionista teatrale, drammaturgo), Roberto Carnevali (psicologo, psicoterapeuta, scrittore, drammaturgo); Beatrice Laurora (Scenografa e Costumista, Docente presso l’Accademia alla Scala di Milano); Enrico Redaelli Spreafico (Membro fondatore di Pro(getto)scena, coordinatore del Premio); Marilena Verri (attrice); Raffaele Zenoni (libero professionista teatrale).Per ogni sezione la Giuria si riserva il diritto di non assegnare alcun Premio qualora il livello qualitativo del materiale complessivo pervenuto non raggiungesse un valore sufficiente.

MANIFESTAZIONE DI PREMIAZIONE

La manifestazione di premiazione si terrà nel mese di ottobre 2019 e la data verrà indicata sul portale www.tragos.it.
I vincitori saranno avvisati tramite mail e avranno la possibilità di effettuare una breve presentazione della loro opera con modalità da concordare;
Dovranno ritirare personalmente il premio o, se impossibilitati a intervenire, inviare un loro rappresentante con delega.

PREMI SPECIALI

Durante la cerimonia verranno conferiti i seguenti riconoscimenti:
1) “Riconoscimento Speciale per il Teatro e lo Spettacolo” a un personaggio del mondo dello spettacolo che abbia inciso in modo significativo in ambito teatrale.
2) “Targa Attore Emergente.”
3) “Targa Scenografo Emergente.”
4) “Targa Costumista Emergente.”

NOTE

Con la partecipazione al Concorso gli autori s’impegnano all’accettazione del regolamento in toto. Nell’eventualità che i testi vincitori vengano pubblicati in forma cartacea o online da soggetti differenti a Pro(getto)scena, gli autori saranno tenuti ad informare e sollecitare l’editore riguardo l’inserimento nella pubblicazione di una dicitura che richiami il Premio ottenuto al “Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos”.
Ogni partecipante è responsabile del contenuto della propria opera riconoscendo che l’opera non è soggetta ad alcun contratto di pubblicazione.

LIBERATORIE

Accettando le norme del presente regolamento l’autore/gli autori sono tenuti a produrre: 1.Liberatoria per il trattamento dei dati personali. Per la partecipazione al Concorso è richiesto il consenso scritto al trattamento dei dati personali. Tale consenso è finalizzato alla selezione dei partecipanti e alla gestione della manifestazione. L’eventuale rifiuto a conferire i dati e la relativa autorizzazione al trattamento, comporta l’esclusione dal Concorso.
2.Consenso alla pubblicazione. Si richiede agli autori il consenso scritto alla pubblicazione e alla diffusione del materiale inviato su www.tragos.it e nella categoria spettacoli (Adessoteatro) sul sito tgcom24.mediaset.it/speciale-teatro qualora risultassero vincitori della XIV edizione di Tragos.
3.Liberatoria per eventuale messa in scena o lettura interpretativa dell’opera. L’autore che risulterà vincitore della XIV Edizione di Tragos per la sezione drammaturgia, al fine di un potenziamento dell’opera stessa, rilascia a titolo non oneroso la liberatoria per una possibile messa in scena o lettura interpretativa dell’opera anche da parte di Pro(getto)scena, previo contatto ed accordo con l’autore. La liberatoria non comporta esclusività.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Promozione Concorso
E- mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Email