• Home

Il docente

Marcello Isidori è nato a Roma nel 1964. Sposato con tre figli. Ha cominciato a scrivere per il teatro nel 1986 ed ha allestito tutti i suoi primi testi dirigendo una compagnia amatoriale. Nel 1996 riceve il Premio speciale della Giuria alla "I Rassegna di Drammaturgia Emergente" per il testo "Le regole del gioco". E' finalista con "Le linee di Nazca" alla "III Rassegna di Drammaturgia Emergente" e viene rappresentato al Teatro Quirino nell'ambito delle giornate della Drammaturgia Emergente e alla biennale dei giovani artisti dell'Europa e del mediterraneo. Un altro allestimento nel 2001 de "Le linee di Nazca" vince come miglior testo la rassegna “Schegge d’autore”. "Ciccia Bomba" è finalista nel 1999 al premio "Studio 12" e nel 2001 è premiato a Torino come miglior monologo al concorso "Prendiamo la parola". "La macchina" è selezionato per la manifestazione Enzimi 2000 e successivamente vince il Premio speciale Snad. Nel 2002 "Rovescio della medaglia" vince la IV edizione del Premio Rosso di San Secondo e nel 2003 viene presentato al festival Tramedautore a Milano. Sempre nel 2002 “Terramadre” vince il secondo premio “Fondi la Pastora” e viene prodotto dal Teatro Stabile di Calabria nel 2004. Questi due ultimi testi sono pubblicati in volume da Editoria&Spettacolo. Ha partecipato con propri testi e come promotore alle manifestazioni di “Teatro Civile” al Teatro Vascello e al Teatro Eliseo di Roma tra cui la maratona "Scrittori per la pace" Premio Hystrio 2002 per la drammaturgia. E’ stato co-fondatore del giornale “Tempi Moderni”. E’ ideatore e direttore del sito internet Dramma.it e presidente dell’Associazione omonima. In qualità di relatore ha partecipato al convegno sulla Nuova drammaturgia a Pistoia in occasione del Premio Vallecorsi (novembre 2001), a “Scrivere per il teatro” a Bologna organizzato dal Teatro delle Moline (marzo 2002), alle giornate di studio alla scuola civica Paola Grassi di Milano (giugno 2002) ai convegni “Nuovo Teatro vecchie istituzioni” organizzato da “Armunia“ (novembre 2002) e "La bellezza necessaria" organizzato da "L'arboreto" (giugno 2005). E’ docente di drammaturgia. Dal 2004 al 2007 collabora in qualità di drammaturgo con la compagnia Les Enfants Terribles che produce tre suoi lavori. Nel 2008 e 2009 viene prodotto da Globi Distratti un nuovo allestimento di "Rovescio della medaglia". Nel 2009 scrive "Il prestatore" su commissione de La casa dei racconti di Duccio Camerini. Nel 2010 "Il sangue di Imma" è finalista al Premio Enrico Maria Salerno.