• Home

Articoli e interviste

Fisiko 2019

Un festival precoce questo, organizzato dai mai quieti animatori della spezzina FuoriLuogo insieme  a Balletto Civile di Michela Lucenti che ne cura la direzione artistica e a Scena Madre, un festival che anticipa e così inaugura la stagione dei festival italiani puntando, in un certo senso, a ricucire una ferita, una scissione meglio, per riportare danza e performance all'interno del teatro tout court, un teatro che, nella tradizione moderna, li ha quasi innaturalmente separati. In questo coglie e sostanzia una tendenza che percorre l'intera ricerca italiana e che, a partire da Sant'Arcangelo e anche dalle sperimentazioni del torinese Festival a Corte, privilegia comuni e antiche radici e limita le differenze e gli schemi, cominciando così ad assediare con successo le alte mura della tradizione e degli “Stabili” o “Nazionali” che dir si voglia. Musica e canto, movimento e coreusi, parola e racconto sono infatti la genesi stessa, irreversibile e inesplicabile, del teatro, anzi la parola che sembrava

Leggi tutto

Email