• Home
  • Segnalazioni
  • Drammi
  • Crack machine di P. Mazzarelli e L. Musella

Il dramma del mese

Crack machine di P. Mazzarelli e L. Musella

CRACK MACHINE propone nuovamente e sviluppa quel metodo di creazione integrale a due (dall’ideazione al testo sino allo spettacolo finale) già sperimentato dagli autori-attori Paolo Mazzarelli e Lino Musella nel paio di lavori precedenti intitolati DUE CANI e FIGLIDIUNBRUTTODIO. Ovvero, un gioco teatrale basato su quattro personaggi – due per ogni interprete – che, nella fattispecie, si ritrovano a condividere una storia dentro un carcere. La vicenda che li unisce prende spunto da quella vera di Jérôme Kerviel: ex trader della più importante banca francese, la Société Générale, accusato dai vertici della sua banca di essere l’unico responsabile del più grande buco della storia della finanza mondiale, pari a 4,9 miliardi di euro.
Il personaggio della pièce ispirato a Kerviel – ossia Geremia Cervello – finisce pertanto recluso in prigione dove, all’improvviso, si scopre minacciato e preso di mira dal suo stesso mondo: quello delle grandi banche, cuore pulsante e malato dei grandi potentati politico-finanziari. All’interno di una situazione così delineata, Cervello incontra le figure del giovane assassino Eros, della guardia carceraria Italo Capone e dell’importante avvocato Alberto La Parola.
Insieme, questi quattro personaggi ci offrono il loro sguardo sul presente, sulla faccia nera di un Potere micidiale e un po’ unto, sul senso e sul nonsenso del denaro. Insieme, danno vita ad una storia ad orologeria: una CRACK MACHINE, una macchina del CRACK che non potrà che portare ad un liberatorio crollo finale.

Leggi il testo

Paolo Mazzarelli è nato a Milano. Come attore ha lavorato, tra gli altri, con Pippo Delbono, Fura dels Baus, ATIR/Serena Sinigaglia, César Brie, Davide Enia, Eimuntas Nekrošius (in creazioni quali IL GABBIANO e ANNA KARENINA), Peter Stein (I DEMÒNI), Andrea De Rosa (MACBETH), Egumteatro (IL GIOCATORE). Tra il 2001 e il 2007 ha realizzato quattro spettacoli come regista, drammaturgo e interprete, prodotti dal CSS di Udine e rappresentati in tutta Italia e all’estero: PASOLINI, PASOLINI! (Premio Speciale Scenario 2001 e Premio Enriquez alla drammaturgia 2005), GIULIO CESARE, MORTE PER ACQUA e FUOCO!

Lino Musella è nato a Napoli. Tra i suoi molti lavori come attore si ricordano quelli con Michela Lucenti/Balletto Civile, Valter Malosti, Serena Sinigaglia, Antonio Latella, Virginio Liberti e Annalisa Bianco (Egumteatro). Nel 2003 ha vinto la Borsa di Studio “Gianni Agus - Premio Hystrio”. Nel corso degli anni ha alternato l’attività di attore, regista (ha curato alcuni spettacoli per le compagnie Mercanti di storie e Manifattura Scalza), tecnico e disegnatore luci (PERCORSI DI LUCE di Francesco Capotorto).

La CompagniaMusellaMazzarelli esiste dal 2009 ed è caratterizzata da un processo lavorativo in cui ogni passaggio della creazione scenica – dall’individuazione del tema allo sviluppo della drammaturgia, dalla definizione dei personaggi alla messa in scena degli stessi, dalla scrittura alla tecnica, dai costumi alle luci – è condiviso dai due artisti. Il loro lavoro aspira a un teatro che pur rimanendo se stesso (in quanto antico o comunque classico) sappia parlare dell’oggi, della realtà che ci sta attorno, in modo diretto e spietato, divertito e onesto, profondo e semplice al tempo stesso. Dopo le messinscene DUE CANI - ovvero La tragica farsa di Sacco e Vanzetti, FIGLIDIUNBRUTTODIO (Premio In-box 2010) e CRACK MACHINE, nel dicembre 2012 ha debuttato LA SOCIETÀ - Tre atti di umana commedia: spettacolo prodotto dal Teatro Stabile delle Marche (in tournée dal prossimo autunno) e che apre la Compagnia alla collaborazione con altri due attori, in questo caso Fabio Monti e Laura Graziosi.

Per maggiori informazioni e notizie:
www.musellamazzarelli.it
facebook / Compagnia MusellaMazzarelli
www.stabilemarche.it

Presentazione a cura di Damiano Pignedoli
Foto di Andrea Delbò

Stampa Email