I libri del mese

In fondo agli occhi di Berardi Casolari

Scritto da Marcello Isidori.

Pubblicazione già distribuita oltre un anno fa da Editoria&Spettacolo ma che segnaliamo comunque per sottoporre all'attenzione dei nostri lettori i tre testi di una coppia di artisti che, negli ultimissimi anni, ha riscosso lusinghieri successi a livello di pubblico e importanti segnalazioni dalla critica e da Premi e festival. Il volumetto raccoglie tre importanti lavori che rappresentano la quasi totalità della produzione della compagnia Berardi Casolari. Artisti con formazione e attitudini differenti, Gianfranco Berardi, attore e drammaturgo, e Gabriella Casolari, attrice e drammaturga ma anche regista e tecnico teatrale, hanno proposto nell'arco di cinque anni questi tre spettacoli il cui filo rosso è rappresentato dall'uso della tecnica narrativa nell'esposizione della vicenda e nell'attenzione a temi popolari. Inutile negare che queste drammaturgie, più che molte altre pubblicate in volume, appaiono imprescindibilmente legate alla fisicità dell'attore, soprattutto nel caso dei due monolghi "Io provo a volare" e "Briganti". L'elaborazione testuale è comunque apprezzabile anche alla lettura, per la varietà dei toni, del linguaggio e della cifra stilistica, che passa con disinvoltura dal parlato "basso" alla metrica poetica. Questa varietà di stili è sicuramente al servizio della realizzazione scenica che asseconda la versatilità del (o dei) performer, ma è anche il frutto di quanto gli stessi drammaturghi ammettono nelle brevi note finali che accompagnano i testi, in cui si ringraziano i grandi autori da cui sono state "rubate" frasi e stralci di opere non sempre specificate. Strutture poco rigide e piuttosto fluide che evocano la ricchiezza della corporeità scenica, testimoniata dalla critica citata nella postfazione di Dario Tomasello, sono dunque alla base delle vicende vissute, e/o raccontate, dai personaggi in scena incarnati, nel caso di "Briganti", da un unico attore. "In fondo agli occhi" evoca, in modo originale e fortemente simbolico, le miserie dell'Italia di oggi. "Io provo a volare" racconta le vicissitudini e i sogni, con un suggestivo parallelismo con la vita di Domenico Modugno, di un giovane meridionale che aspira a diventare attore. Infine "Briganti" ricrea in scena il caos e la drammaticità, rimbalzando tra micro storie e la grande storia, della guerra tra Sabaudi e meridionali per l'unificazione d'Italia. Il volume è introdotto dallo stesso Gianfranco Berardi, concluso dalla già citata postfazione di Dario Tomasello, dalle biografie dei due artisti e della loro compagnia, e infine arricchito da alcune foto di scena dei tre spettacoli.

Per acquistare il volume

In fondo agli occhi
Io provo a volare, Briganti
di Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari
Editoria & Spettacolo 2014
104 pagg € 13,00

Stampa