Un mese dopo la chiusura

Scritto da Teatro dell'Orologio.

Durante le notte tra il 16 e 17 febbraio il Teatro dell'Orologio veniva chiuso dalla Questura di Roma.

Dopo quella notte sono successe molto cose, siamo stati ospitati al Teatro India per una settimana [e ringraziamo ancora], stiamo lavorando intensamente per riuscire a riaprire in qualche modo.

Durante questo mese di chiusura sono saltate almeno 38 repliche [attori e compagnie hanno quindi perso il loro lavoro], 11 eventi speciali tra danza e teatro, 3 compagnie hanno perso la loro casa per provare, gli #under25 di Dominio Pubblico hanno perso un luogo per il festival di fine maggio e un luogo d'incontro e il corso di Drammaturgia a cura di Emanuele Aldrovandi e Monica Nappo è stato sospeso insieme alle altre attività di #formazione che animavano il nostro spazio.

Grazie al supporto di spazi amici e del I Municipio abbiamo mantenuto le attività di Teatro d'Impresa [presto grandi novità a riguardo], la scuola di Recitazione e Seven O'Clock, il corso serale a cura di Massimo Odierna.

Cosa succederà?
Non lo sappiamo ancora.
Ma crediamo fermamente che il nostro piccolo, rognoso e determinato Teatro debba riaprire.
Non soltanto per noi, ma per tutte le persone che ogni giorno lo animavano con la loro passione, il loro lavoro, le idee e gli spunti.
 
Teatro dell'Orologio
via dei Filippini 17/a, Roma

Stampa