Fonte a Ponente Luna Crescente

L’incantevole scenario del Monastero dei Benedettini di Catania ha ospitato, su iniziativa dell’Associazione Officine Culturali, di Ance – Giovani Catania e dei tre artisti coinvolti (Pamela Toscano, Carlo Ferreri ed Evelyn Famà), la pièce itinerante no “Fonte a Ponente Luna Crescente” di Pamela Tosca. Nella sua semplicità ed immediatezza, lo spettacolo, in circa 60 minuti, è un vero e proprio viaggio che fa riscoprire fatti, avvenimenti in uno degli angoli più suggestivi di Catania come il Monastero dei Benedettini, con una fonte d’acqua che zampilla e che racconta allo spettatore - attraverso un magico, suggestivo, sognante itinerario - 500 anni di storia. Lo spettatore si ritrova immerso oltre che in un luogo che trasuda storia e storie, in una vera e propria favola costruita all’interno di un processo di comunicazione ed educazione al patrimonio culturale. I tre brillanti e convincenti

interpreti (Carlo Ferreri, Pamela Toscano ed Evelyn Famà), attraverso un registro giocoso e fantastico, conducono il pubblico alla scoperta  dei due chiostri, quello di Levante e quello di Ponente. Ed in una dimensione surreale, con il supporto delle proiezioni di Andrea Raimondo, con le atmosfere musicali di José Mobilia e la voce di Alessandra Raichi, si materializzano oggetti inanimati e si ascoltano una fontana che zampilla, canta e racconta e monaci, ginnasti e animali parlanti che riassumono 500 anni di storia: dalla fondazione del Monastero al terremoto del 1693, dalla confisca da parte dello Stato Regio, fino al restauro dell’Università per opera dell’architetto Giancarlo De Carlo.
La fontana del Chiostro è resa palpitante da Pamela Toscano: parla, canta e ripercorre quattro secoli di storia dei Benedettini di cui è stata testimone. Protagonisti anche una buffa rana (resa simpaticamente da Evelyn Famà) ed un bizzarro acquaiolo (Carlo Ferreri), ma anche un elefante,  monaci, inquisitori, ginnasti, architetti che costruiscono un percorso fascinoso che parte dal 1558, dall'edificazione del complesso monastico e poi si procede - sotto lo sguardo della luna, tra sogni e mondo reale -  fino a giungere al presente, raccontando le meraviglie che il Monastero custodisce.
La protagonista assoluta dell'intrigante pièce è, con le sue trasparenze e suggestioni, la fontana, con un racconto che, passando per le pietre del monumento, abbraccia la storia della città. Lo spettacolo, grazie alla duttilità dei tre interpreti, alterna il comico-surreale al drammatico ed emozionante come quando ad esempio Pamela Toscano intona il brano “Bella Ciao!”, segno distintivo di una memoria di resistenza culturale passata anche dai chiostri. Interessante anche il momento in cui si parla delle peripezie della fontana (legata alla ricostruzione del Monastero), smembrata e conservata nei sotterranei delle fogne e poi ritrovata e ricostruita minuziosamente, grazie all'opera di restauro condotta dall'architetto Giancarlo De Carlo.
Il percorso teatrale, voluto e ideato da Officine Culturali, utilizza anche i linguaggi performativi come mezzo per raccontare i luoghi e le persone. Il passato diventa così fonte per la creatività, per produrre ancora arte e conoscenza per il nostro futuro.
Un lavoro, quello di Pamela Toscano, di estremo interesse culturale, di conoscenza di luoghi ed avvenimenti e che, come favola itinerante, regala al pubblico una serata suggestiva e poetica. L’ennesima, fondamentale occasione per approfondire la storia attraverso il teatro e tramite le fonti storiche a disposizione di studiosi e appassionati.
Lo spettacolo è andato in scena per la prima volta a Luglio del 2016 in occasione di "Porte aperte all’Università" ed è stato riproposto quest'anno con grandi consensi da parte del pubblico.

“Fonte a Ponente Luna Crescente”
Spettacolo itinerante
di Pamela Toscano
Regia di Pamela Toscano
Con Evelyn Famà, Pamela Toscano e Carlo Ferreri
Musiche di Josè Mobilia – Voce registrata di Alessandra Raichi
Proiezioni a cura di Andrea Raimondo
Consulenza scientifica e organizzazione di Officine Culturali con il sostegno di ANCE - Giovani Catania
Monastero dei Benedettini di Catania – 30 Giugno- 1, 2 Luglio 2017
Foto Salvo Puccio

Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna