Invito di Massimo Chiesa

Carissime e carissimi, sono a scrivervi per cercare di riassumere la situazione in cui mi trovo e in cui si trova il TKC Teatro della Gioventù


Quando iniziammo questa avventura teatrale il 14 gennaio 2012, nei giorni precedenti lanciammo uno slogan “Stiamo per fare molto rumore”.
Oggi proviamo a ri-fare molto rumore.

Lo slogan servì principalemente per lanciare “Rumori fuori scena” di Michael Frayn ma anche per sottintendere una voglia di cambiamento.
E successe proprio questo.

Siamo stati l’unico teatro di sola produzione in Italia, avevamo una Compagnia di attori formata per il 90% da under 30 come per altro il personale che lavorava nel nostro teatro (nessuno in Italia), la maggior parte dei nostri attori avevano una scrittura di 11 mesi all’anno (nessuno in Italia), abbiamo aumentato a dismisura le “teniture” di ogni singolo spettacolo (alla fine, in media, ogni nostro spettacolo è stato rappresentato per 40 sere, la media cittadina è di 3 sere), abbiamo calmierato i prezzi dei biglietti per venire incontro alle esigenze finanziarie di ognuno, abbiamo creato uno spazio (il foyer e il bistrot) dove potersi incontrare prima e dopo gli spettacoli (sino a quando l’alluvione non ha distrutto lo spazio al piano terra), e potrei andare avanti con l’elencare ciò che abbiamo realizzato insieme a voi in questi anni.
Sino al 4 giugno scorso abbiamo continuato a recitare, a divertirci e a divertirvi.
Voi siete venuti a vedere i nostri spettacoli soffrendo il freddo (d’inverno) e il caldo (d’estate), e avete utilizzato le toilette devastate dall’alluvione (non un bello spettacolo).

Avete riso molto ma avete anche subito parecchi disagi.
E vi chiedo scusa.
Purtroppo ho tentato in tutti i modi di convincere la vecchia proprietà a ripristinare il Teatro della Gioventù dopo i danni alluvionali ma non ci sono riuscito.
Probabilmente non sono stato abbastanza convincente.

Ma sono testardo e quindi voglio provarci ancora a fare rumore, e tentare di invertire una rotta errata che si sta tenendo nel panorama del teatro genovese.
Ora il Teatro della Gioventù ha cambiato proprietario.
La Regione Liguria l’ha regalato alla Fondazione Carlo Felice.
Da alcuni mesi mi incontro con il Sovrintandente Maurizio Roi per cercare di capire quale futuro potrò avere io, la The Kitchen Company, il Teatro della Gioventù e di conseguenza voi tutti che in questi anni avete affollato la sala di Via Cesarea.
Ad oggi ancora non sono state prese decisioni definitive.

E allora ho deciso di non continuare a far agire la The Kitchen Company al Teatro della Gioventù sino a che non sarà come lo era prima dell’alluvione dell’ottobre 2014.
L’intenzione del sovrintendente, mi pare di capire, è rendere il Teatro di nuovo confortevole.

A questo punto non voglio rinunciare a “fare teatro” e voglio continuare a farvi divertire.
Quindi dopo aver prodotto e rappresentato a Genova 41 spettacoli, aver recitato per 1.626 sere e aver totalizzato 248.456 presenze ho deciso di ripartire con ciò che aveva dato il via a questa meravigliosa avventura che si è realizzata solo grazie alla vostra assidua e affettuosa presenza.

Ripartiamo, tutti insieme, dal 21 settembre al 13 ottobre, al Politeama Genovese con “Rumori furoi scena” di Michael Frayn che sino ad oggi ha totalizzato 212 repliche ed è stato visto da 41.278 spettatori a Genova.

In molti, in questi ultimi anni, mi avete chiesto di indicarvi dei modi per aiutarci.
Lo avete già fatto, ve lo assicuro.
Lo avete fatto aiutandoci a spalare il fango nei giorni dell’alluvione, nel donarci il denaro per ricominciare, nel firmare le petizioni in nostro favore, nell’essere venuti a vedere i nostri spettacoli e nell’aver riso tanto.

Ora, se vorrete, potete continuare ad aiutarci venendo a vedere o rivedere “Rumori fuori scena” al Politeama.

Con affetto e gratitudine infinita,
vostro
Massimo Chiesa
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

CONTATTI
TKC TEATRO DELLA GIOVENTÙ
Tel. 3208667342
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POLITEAMA GENOVESE
Tel. 010 8393589
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna