Vita straordinaria ri Don Giuanni Grasso

In prima assoluta, lo scorso 27 e 28 Luglio, al Cortile Platamone di Catania, è andato in scena "Vita straordinaria ri Don Giuanni Grasso - Lu grandi atturi ca pattennu ri Catania furriau lu munnu" su drammaturgia di Biagio Guerrera e regia di Marcello Cappelli e Lucia Sardo. La pièce, nell’ambito del progetto “Art to be actor - The experience of Giovanni Grasso”, curato dall’Associazione Mandarakè, ha concluso un laboratorio di approfondimento e studio che ha fatto conoscere l'arte dell'attore catanese Giovanni Grasso, permettendo di selezionare gli 8 giovani attori che hanno dato vita alla intensa pièce. L’obiettivo principale della pièce e del progetto, realizzato con il contributo della comunità

europea Programma Erasmus, è stato quello di rivitalizzare il ricordo di un grande del passato, come l’attore Grasso, offrendo ai giovani la conoscenza di una figura chiave della scena mondiale, ponte ideale tra tradizione e innovazione, classicità e modernità.
Sulla scena e con le proiezioni di Luca Ruzza, con il supporto delle musiche di Colapesce (al secolo Lorenzo Uccello) ed i colorati costumi di Daniela Orlando e Arianna Scalia, per circa 80’, si muovono, cantano, ballano, danzano, urlano la loro vitalità, otto giovani interpreti (Paola Andolina, Simona Buscemi, Gioacchino Cappelli, Tommaso Mirabella, Cristiano Pluchino, Benedetta Scuto, Rosario Tedeschi, Salvatore Tornitore). Attraverso il cuntu, l’opera dei pupi, la danza, il canto, la biomeccanica teatrale, la Commedia dell’Arte, in suggestivi e frizzanti tableaux, si racconta quindi - in una dimensione sospesa tra sogno, immagini storiche e visionarietà poetica - la vita, il successo e l’opera di Giovanni Grasso (1873-1930), figlio di puparo, giunto in tournée fino alla lontana Odessa, tanto aveva impressionato lo scrittore russo Isaak Babel. L’artista catanese sconvolse la scena internazionale ai primi del Novecento con la potenza espressiva della sua arte e l’impareggiabile forza innovativa del suo metodo, ottenendo successi in tutta Europa e in America.
Non era semplice nella drammaturgia in siciliano di Biagio Guerrera riproporre o ricostruire l’intera esistenza di Giovanni Grasso, ma la pièce, che esalta la voglia di fare, l’entusiasmo dei giovani interpreti - grazie soprattutto al lavoro registico e di assemblaggio di Marcello Cappelli e Lucia Sardo – ben riassume le imprese e le glorie teatrali del grande Grasso, facendo rivivere la parabola umana e teatrale dell’attore catanese quasi dimenticato dalla sua città che non gli intitola nemmeno quello che fu il suo teatro, il celebre Machiavelli.
Alla fine per il progetto “Art to be actor - The experience of Giovanni Grasso” (che si concluderà con un convegno internazionale ospitato dall’Università di Catania), per Marcello Cappelli, Lucia Sardo e Biagio Guerrera e per i protagonisti dello spettacolo, calorosi applausi del pubblico che, attraverso la pièce, ha potuto conoscere meglio un personaggio come Giovanni Grasso, poco celebrato e conosciuto proprio a casa propria.
“Ho lavorato alla drammaturgia seguendo il percorso delle prove – ha spiegato Biagio Guerrera -. Da un lato ho attinto a materiali testuali già esistenti, ad opere interpretate dalla compagnia di Grasso, tra gli altri D’Annunzio e Capuana. Poi ho inserito testi nuovi, quelli dialogici nati dalla improvvisazione degli attori e quelli più lirici, per comporre una partitura ricca e polisemica”.

"Vita straordinaria ri Don Giuanni Grasso - Lu grandi atturi ca pattennu ri Catania furriau lu munnu"
Drammaturgia di Biagio Guerrera
Regia di Marcello Cappelli e di Lucia Sardo
Con Paola Andolina, Simona Buscemi, Gioacchino Cappelli, Tommaso Mirabella, Cristiano Pluchino, Benedetta Scuto, Rosario Tedeschi, Salvatore Tornitore
Scene e proiezioni di Luca Ruzza
Musiche e sonorizzazioni Colapesce
Aiuto regia e trainer Marzia Ciulla
Costumi di Daniela Orlando e Arianna Scalia
Maestro di scherma corta siciliana Giuseppe Bonaccorsi
Curatore dei cunti Gaspare Balsamo
Balletto siciliano Deborah Rizzuto
Progetto “Art to be actor - The experience of Giovanni Grasso”
Produzione Associazione Mandarakè
Cortile Platamone di Catania - 27-28 Luglio 2017
Foto Carmelo Stompo

Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna