Premio Lydia Biondi

E’ stata prorogata al 30 settembre la scadenza per partecipare al Premio Internazionale Lydia Biondi 2017

un concorso promosso dall’Associazione Culturale MTM Lydia Biondi in collaborazione con M.Th.I, Teatro Dell’Angelo e Laboratori Permanenti, e destinato ad incoraggiare giovani artisti del palcoscenico nella ricerca di un’arte teatrale a tutti comprensibile, quale fu ed è tuttora la Commedia dell’Arte. Arte che nella grande Lydia Biondi, recentemente scomparsa, ha visto una delle più importanti rappresentanti in Italia e nel Mondo.

Ai primi tre classificati sarà un premio in denaro rispettivamente di €. 1.000.00, €. 500.00 ed €. 300.00. Info e bando su www.mtmlydiabiondi.com.
 
Possono accedere attori under 30 italiani e stranieri ai quali verrà chiesto di esibirsi in una performance individuale o in duo della durata di 5 minuti che dimostri abilità nell’uso di diversi linguaggi (parola, danza, canto, mimo…). Sarà possibile esibirsi utilizzando dialetti e/o lingue diverse dall’italiano, così da permettere il superamento di barriere linguistiche. Le performance verranno presentate in pubblico e davanti a una giuria competente a Roma, presso il Teatro Dell’Angelo il 6, 7 novembre. La finale è programmata il 8 novembre sempre al Teatro dell’Angelo (via Simone de Saint Bon 19).

In giuria ci saranno: Luciano Brogi (presidente SAT, patrocinio Unesco per la tutela della Commedia dell’Arte nel mondo), Paolo Migone (attore, Zelig), Francesca Draghetti (attrice, Premiata Ditta), Caterina Casini (Laboratori Permanenti), Antonello Avallone (Teatro Dell' Angelo, Roma). Verrà considerato come elemento di merito l’originalità, l’abilità di integrare diversi linguaggi espressivi, l’efficacia e l’internazionalità di ogni performance.

Nel corso della stessa serata avrà luogo la premiazione del testo vincitore del Premio di Giovane Drammaturgia Emanuele Carboni promosso dalla Music Theatre International.
 
Lydia Biondi
Attrice di teatro, cinema e tv di origine livornese. Oltre 40 film nella sua lunga carriera, iniziata negli anni '60, quando era giovanissima.
Un amore profondo per tutte le forme teatrali in particolare per la Commedia dell’Arte. Protagonista di fiction di successo come Il bello delle donne, che più di tutte le ha regalato una grande popolarità, L'onore e il rispetto, La squadra, Il Sangue e la Rosa, Aldo Moro - Il presidente. Ha lavorato con alcuni tra i più importanti registi dagli anni ‘60 ad oggi, come Federico Fellini, Roberto Rossellini, Gianni Amelio, Pier Paolo Pasolini e Spike Lee. La ricordiamo anche nel cast di Letters to Juliet diretto da Gary Winick, con Amanda Seyfried e Vanessa Redgrave; e in Mangia prega ama diretto da Ryan Murphy, con Julia Roberts.

Email