Memorie di Adriana

Al Teatro Franco Parenti di Milano Sala Grande da martedì 12 a domenica 24 Settembre MEMORIE DI ADRIANA


uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
(adattamento teatrale e regia)
tratto dal libro Ricordare e dimenticare, conversazione tra Adriana Asti e René De Ceccatty
con Adriana Asti
e con Andrea Soffiantini e Andrea Narsi
Alessandro Nidi al pianoforte che esegue le sue musiche
drammaturgia Federica Di Rosa
scene Gian Maurizio Fercioni
luci Domenico Ferrari
assistente alla regia Diletta Ferruzzi
direttore dell’allestimento Alberto Accalai
sarta Caterina Airoldi
fonico Matteo Simonetta
video Chiara Toschi
costumi realizzati dalla sartoria del Teatro Franco Parenti diretta da Simona Dondoni
produzione Teatro Franco Parenti in collaborazione con Festival dei Due Mondi di Spoleto

La légendaire Adriana Asti, nella fantasia di Andrée Shammah, mette in scena le sue Memorie. Dopo aver debuttato il 1 luglio in prima nazionale all’ultima edizione del Festival di Spoleto, lo spettacolo inaugura la nuova stagione del Franco Parenti.
Memorie di Adriana è uno spettacolo… sul punto di cominciare … davanti alla porta chiusa del camerino di Adriana Asti va in scena invece un altro spettacolo, apparentemente non previsto.  Pensieri e racconti prendono vita. Non sono soltanto gli episodi di una lunga carriera, le ansie del palcoscenico, gli incontri con i più grandi registi di teatro e di cinema, i travestimenti e le nudità, la leggerezza e la follia. A raccontare è il meccanismo stesso dello spettacolo. Apparire senza rivelarsi, guardarsi da fuori quasi con distacco, riversando sul quell’altra se stessa ironia e rabbia, irritazione e tenerezza. Un gioco in cui nessuno interpreta la sua parte. Né il direttore, né il tecnico, né l’ammiratore, né  soprattutto lei, Adriana, e neanche l’altra, il suo alter ego: una impigliata nelle tavole del palcoscenico, l’altra in camerino, a guardarsi allo specchio e cercare un nuovo trucco. Sempre a sentirsi fuori posto, per poi scoprire che forse l’unico posto è il teatro, perché totalmente illusorio.

Quante scene ho immaginato insieme a Gianmaurizio Fercioni per raccontare uno spazio vuoto che si riempia solo con l’amore per il Teatro…quell’amore che sa creare legami fortissimi tra le persone durante le prove e sa rimanere nel tempo quasi indissolubile come è successo tra Adriana e me.  Andrée Ruth Shammah

ORARI
lun riposo/ mar, ven h 20.00/ mer h 19.30/ gio h 21.00/ sab h 20.30/ dom 17 sett h 16.00 // domenica 24 sett h 16.30

INFO
Tel : 02 59 99 52 06; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
Fb : http://www.facebook.com/teatrofrancoparenti
Tw: http://www.twitter.com/teatrofparenti
Sito : http://www.teatrofrancoparenti.it

Email