Labirinto d'amore

Torna ad Ariccia uno spettacolo che allieterà le sere d’agosto. Una miriade di personaggi e straordinarie storie d’amore


Un labirinto magico dove tutto può accadere: duelli, incantesimi, tradimenti e gesta eroiche in nome dell’amore
 
una produzione Arteidea Eventi e Servizi
con il contributo economico del Comune di Ariccia

LABIRINTO D’AMORE
Orlando Furioso nel Parco Chigi in Ariccia
dal poema di Ludovico Ariosto

CALENDARIO REPLICHE

sabato 11 agosto ore 19.30
domenica 12 agosto ore 19.30
lunedì 13 agosto – riposo
martedì 14 agosto ore 19.30
mercoledì 15 agosto ore 19.30
giovedì 16 agosto ore 19.30
venerdì 17 agosto ore 19.30
sabato 18 agosto ore 19.30
domenica 19 agosto ore 19.30

biglietti:
€ 10 intero
€  8 ridotto (minori e residenti)

INFO E PRENOTAZIONI:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: 345 8302798 – 345 9615409 - orari: 10 - 13 / 16 - 18

LABIRINTO D’AMORE – Orlando Furioso nel Parco Chigi in Ariccia
con (in ordine alfabetico)
Giada Barbieri  Angelica
Mirella Dino  Maga Melissa
Chiara Di Stefano  Olimpia
Francesca La Scala  Dalinda
Mattia Mariani  Mago Atlante – San Giovanni
Silvia Nati  Bradamante
Gabriele Paupini  Astolfo
Luigi Pisani  Orlando
Nicola Sorrenti  Pinabello – Re Cimosco
e con
Dario Di Luccio  Ariodante
Federico Lunetta  Pastore
Alessandra Patella  Marfisa – Ginevra
Lorenzo Stamerra  Polinesso – Rinaldo
Jacopo Strologo  Medoro – Bireno

service EASYLIGHT
responsabile tecnico Giulio Mignucci
supervisione generale Luigi Criscuolo

regia Giacomo Zito

grazie all’Associazione Culturale Amici di Palazzo Chigi

Nell’universo dell’Orlando Furioso l’esperienza del reale e del plausibile viene continuamente confutata dagli effetti di magie, incantesimi e poteri sovrumani.

Tutto è possibile, proprio come in un sogno, e, come in un sogno, tutto ciò che accade rimanda a simboli nascosti nel profondo del nostro inconscio.
Il risultato è un mondo magico, dentro il quale lo spettatore/viaggiatore si addentra e, coinvolto in prima persona, si perde per seguire le avventure dei personaggi.

Il Parco di Palazzo Chigi, con gli scorci suggestivi e le straordinarie strutture architettoniche che lo caratterizzano, è il luogo ideale per la rappresentazione di questa divertente versione dell’epopea ariostesca.

Orlando e gli altri personaggi della grandiosa opera di Ludovico Ariosto appaiono tra i suggestivi ruderi nel Parco e attirano nel loro magico e misterioso mondo lo spettatore, che ha anche così l’occasione di esplorare il magnifico giardino seicentesco in orario serale.
Lo spettatore si muoverà in questo labirinto godendosi la caleidoscopica coralità di immagini, voci e suoni generati dalla rievocazione da parte dei personaggi delle loro avventure e dei loro travagli amorosi, alcuni dei quali impressi energicamente nell’immaginario collettivo, come la follia di Orlando a causa del’amore di Angelica per il giovane Medoro.

Un’atmosfera di sogno, un remoto e imprevedibile universo dove tutto ciò che accade alimenta l’illusione che il tempo possa essersi fermato.

Email