Tutti all'Astra!

È al via "TUTTI ALL’ASTRA 2019/20", il progetto del Teatro Astra curato da La Piccionaia per il Comune di Vicenza realizzato in collaborazione con Ministero

per i Beni e le Attività Culturali, Regione Veneto e Provincia di Vicenza, giunto alla sua 37a edizione e dedicato ai bambini e ragazzi delle scuole - dall’infanzia alle secondarie - di città e provincia. Da qui a primavera, in programma 4 titoli per la scuola dell’infanzia, 8 per la scuola primaria, 3 per le scuole medie e 3 per le scuole superiori, per un totale di 18 titoli e 20 repliche che raccolgono il meglio, a livello nazionale, del teatro per le nuove generazioni. In più, un progetto speciale di museum theatre al Museo del Risorgimento e una performance interattiva Silent Play.

"La scelta degli spettacoli, tutti di compagnie professioniste selezionate nei maggiori festival nazionali – spiega Nina Zanotelli, che cura la programmazione - viene eseguita in base a criteri di innovatività, significatività di tematiche e capacità di relazione con lo spettatore bambino e giovane, nonché dall’ascolto delle necessità educative del mondo della scuola e dei bisogni evolutivi delle diverse età, sulla scorta della quarantennale esperienza della Piccionaia nel settore delle nuove generazioni. La visione degli spettacoli è sempre seguita da un incontro con gli artisti, in cui vengono stimolati interventi e domande da parte dei bambini, che hanno così l’occasione di confrontarsi, esprimere curiosità e punti di vista e comprendere come funziona uno spettacolo teatrale. Alle proposte di spettacoli in teatro si affianca poi quella di Museum Theatre, in relazione alla più avanzata ricerca nell’ambito dell’innovazione degli strumenti per la didattica museale. E una nuova proposta di performance interattiva sul tema dell’incontro con l’altro, che si avvale della ricerca della Piccionaia sul Silent Play per coinvolgere i ragazzi in prima persona in una esperienza di azioni e reazioni".

La selezione di spettacoli per la scuola dell’infanzia si aprirà il 7 novembre con "IL PIÙ FURBO. DISAVVENTURE DI UN INCORREGGIBILE LUPO" della pluripremiata compagnia piacentina Teatro Gioco Vita che, con il suo teatro d’ombre, d’attore e danza, proporrà ai bambini una versione originale di Cappuccetto Rosso in cui il lupo rimane chiuso fuori di casa in camicia da notte e incontra nel bosco i personaggi di altre fiabe: un concentrato di leggerezza e ironia per ridere del lupo e allo stesso tempo ridere di noi stessi. A seguire, il 3 febbraio il Teatro delle Briciole di Parma presenta "GIANNI IL GIGANTE", ispirato alle atmosfere magiche della fiaba dei Fratelli Grimm "Sette in un colpo" e accompagnato dalle musiche del bravissimo Mirto Baliani. Lo spettacolo affronta un altro archetipo della paura: il gigante che mangia i bambini, creatura enorme che unisce forza fisica e scarsa intelligenza. E sarà proprio un bambino di nome Gianni a sfidarlo in una gara tra forza e astuzia. Il 18 febbraio TIB Teatro arriva da Belluno con "C’ERA 2 VOLTE 1 CUORE": teatro d’attore e di figura ispirato a "Les amoureux" di Raymond Peynet per una drammaturgia visiva all’insegna della tenerezza e della fiducia nell’amore. Infine, il 7 e l’9 aprile La Baracca di Bologna presenta "SAPORE DI SALE", viaggio di una piccola sardina alla scoperta del mare.

Per le scuole primarie la programmazione si apre il 12 e il 13 novembre con l’anteprima della nuova produzione de La Piccionaia, nata dalla collaborazione con i catalani Agrupación Señor Serrano, compagnia di punta della ricerca europea sui nuovi linguaggi teatrali, Leone d’Argento alla Biennale Teatro di Venezia 2017. Lo spettacolo, scritto e diretto da Carlo Presotto con la consulenza drammaturgica della formazione di Barcellona, vede in scena Matteo Balbo, Stefano Capasso e lo stesso Carlo Presotto in una fiaba contemporanea, quasi un thriller per ragazzi, che parte dal ritrovamento di un paio di occhiali rotti ed esplora i temi delle differenze, del rispetto, dell’empatica, della solidarietà e degli affetti. Si prosegue il 3 dicembre con il teatro d’attore e live-painting di Gianni Franceschini in "NOI… E LEONARDO PITTORE": un viaggio narrativo e visivo dedicato alla vita e all’arte figurativa di Leonardo Da Vinci e ispirato ai temi della sua arte figurativa: gli animali fantastici, il mistero del volo, la bellezza femminile, le battaglie, i cavalli, la madre e il figlio, le figure grottesche, la figura mistica, il cenacolo. Il 2020 si apre seguendo le tracce e i sassi bianchi lasciati sulla strada da "POLLICINO": una celebre fiaba della tradizione, nell’acclamata rilettura del Teatro del Piccione, in programma il 20 gennaio: un racconto immersivo che è un invito a diventare grandi senza paura. O, almeno, facendo amicizia con la paura, la fatica, il coraggio, la curiosità e la gioia che ci accompagnano nel viaggio. l 7 febbraio il CSS di Udine presenta "KAFKA E LA BAMBOLA VIAGGIATRICE" che si dipana tra parola, figura e multimedialità per un racconto sul cambiamento, sugli incontri e sul lasciar andare, mentre il 10 febbraio il Teatro del Buratto va in scena con "AMICI PER LA PELLE", una fiaba moderna sul tema dell’amicizia, del rispetto reciproco e di quello per l’ambiente. Il 5 marzo la storica compagnia di ricerca Fanny & Alexander presenta "OZ", che con teatro d’attore e videoproiezioni dalle illustrazioni di Mara Cerri racconta le storie di Dorothy e dei suoi amici in un gioco avventuroso in cui saranno gli spettatori a scrivere la storia. L’11 marzo "L’AMICO INVISIBILE" di e con Matteo Balbo e con Valentina Dal Mas, liberamente ispirato a "Le avventure di Jacques Papier, Storia vera di un amico immaginario" di Michelle Cuevas, Premio Andersen 2016, e infine il 12 marzo Accademia Perduta presenza "PINOCCHIO", uno spettacolo dal forte impatto visivo sul fascino e sul valore dei libri come oggetti di cui riappropriarsi e rinnamorarsi.

Per le scuole secondarie di primo grado, il 29 gennaio in occasione della Giornata della Memoria torna a grande richiesta "LA BATTAGLIA DEI PEDALI. GINO BARTALI, UN RAGAZZO CONTROVENTO" de La Piccionaia. Il 26 marzo appuntamento con un grande classico della letteratura per ragazzi con "ZANNA BIANCA" della compagnia Inti, spettacolo vincitore degli Eolo Awards 2019, e il 2 aprile con "MATTIA E IL NONNO" della Compagnia Factory, tratto dall’omonimo racconto di Roberto Piumini, che affronta con delicatezza il tema del distacco come trasformazione all’interno del grande ciclo della vita. Completa la proposta per i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado il progetto interamente realizzato al Museo del Risorgimento e della Resistenza, scritto da Paola Rossi con la consulenza storica e iconografica di Mauro Passarin. L’attività prevede la visita al museo, abbinata ad una narrazione teatrale condotta dall’attrice della compagnia La Piccionaia, a scelta tra "ERANO COME NAUFRAGHI", che racconta il dramma del profugato vissuto dagli abitanti delle Prealpi vicentine durante la prima guerra mondiale, e "FUOCO SOTTO LA NEVE", laboratorio teatrale di didattica museale sulla Grande Guerra in alta montagna per raccontare il fronte che si elevava fino a 3.000 metri di quota.

Per i ragazzi delle superiori si apre con due proposte firmate Teatro delle Briciole: la prima, il 25 novembre, è "TERRY.", sul tema del bullismo, la seconda, il 26 novembre è "JOHN TAMMET, spettacolo vincitore del Premio Scenario Infanzia 2012, che ha per protagonista un ragazzo con la sindrome di Asperger, una forma di autismo "ad alto funzionamento". Sarà un’occasione di approfondimento anche linguistico lo spettacolo in scena il 28 novembre, "A CHRISTMAS CAROL" dell’American Drama Group, compagnia europea con base a Monaco di Baviera. Infine, in data da definire con il gruppo classe, La Piccionaia propone la performance interattiva di Carlo Presotto "IL VOLTO DELL’ALTRO", un’esperienza di gesti, sguardi e azioni sulla cultura dell’incontro.

Da segnalare, la "copertina d’autore" con cui La Piccionaia ha scelto di comunicare il progetto: l’immagine della stagione è infatti un’illustrazione originale dal titolo "Librarsi nell’acqua" della giovane artista veneziana Gioia Ghezzo, vincitrice della seconda edizione di /e.mò.ti.con/, il bando internazionale per illustratori under35 ideato e promosso da La Piccionaia in collaborazione con Illustri e con il sostegno di Fondazione Cariverona per il sostegno ai talenti emergenti in un’indagine sulle emozioni dell’infanzia in dialogo tra teatro e arti visive.

Biglietti € 4,50 (gratuito per gli insegnanti accompagnatori), ridotto multiclasse € 4 (min. 80 studenti per istituto).

Informazioni per le scuole e prenotazioni: Ufficio Teatro Astra (Contrà Barche 55, Vicenza), telefono 0444 323725 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.teatroastra.it

Email