Workshop con Sergio Blanco

FIT Festival Internazionale del Teatro presenta il Workshop per attori/trici– performer – registi/e – autori/trici con SERGIO BLANCO


Dal 5.10 all'8.10.20

Uruguayano di nascita, francese di adozione, il regista teatrale Sergio Blanco sarà il protagonista di un worrkshop che si svolgerà  da lunedì 5 a sabato 10 ottobre, nell’ambito del FIT festival di Lugano 2020.
In concomintanza con la 29° edizione del Festival, (che si svolgerà dal 29 settembre all’11 ottobre) Blanco si metterà a disposizione di 16 artisti con i quali si confronterà per cinque ore al giorno. Il workshop, che Blanco terrà in francese, avrà luogo negli spazi del centro culturale della città di Lugano. Il workshop è gratuito. Le iscrizioni devono essere inoltrate entroenon oltre lunedì 24 agosto.

BIOGRAFIA
Drammaturgo e regista teatrale franco-uruguaiano, Sergio Blanco ha vissuto la sua infanzia e adolescenza a Montevideo e attualmente risiede a Parigi. Dopo aver studiato filologia classica e regia teatrale alla Comédie Française, decide di dedicarsi interamente alla scrittura e alla regia teatrale. Dal 2008 è direttore della compagnia COMPLOT di arti dello spettacolo contemporaneo.

I suoi lavori hanno ricevuto diversi primi premi, tra cui il Premio Nazionale di Drammaturgia dell'Uruguay, il Premio di Drammaturgia della Città di Montevideo, il Premio del Teatro Nazionale, il Premio Florencio come miglior drammaturgo, il Premio internazionale Casa de las Américas e Premio TheaterAwards per il miglior testo in Grecia. Nel 2017, il suo pezzo Thebes Land riceve il prestigioso British Award Off West End a London.

Il suo lavoro entra nel repertorio della Commedia Nazionale dell'Uruguay nel 2003 e nel 2007 con i suoi lavori .45' e Kiev. Tra i suoi titoli più noti ci sono Slaughter; .45 "; Kiev; Opus Sextum; Diptiko (vol. 1 e 2); Barbarie; Kassandra; Elsalto de Darwin; Tebas en Land; Ostia, La ira de Narciso, El bramido de Düsseldorf e Cuando pases sobre mi tumba; Cartografia de una desaparicion, Trafico e Memento Mori.

Gran parte dei suoi testi, oltre ad essere stati pubblicati e rappresentati nel suo paese di origine, sono stati anche tradotti in diverse lingue e pubblicati in diversi paesi. Negli ultimi anni il suo teatro è stato presentato in anteprima in Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Italia, Grecia, Svizzera, Lussemburgo, Stati Uniti, Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Messico, Venezuela, Costa Rica e Perù.

Specializzato nei sistemi delle Scritture performative, ha diretto in diverse città latinoamericane ed europee numerosi seminari e ricerche che culminano sempre in spettacoli, perfomance e interventi pubblici di grande convocazione, come nel caso di Escenas de Penitencias y Autopsias, 10 dramaturgos en la plaza publica, Louvre/Banlieu, Africa Street, Sussurrantes y Campo Blanco insieme alla fotografa uruguaiana Matilde Campodonico.

Parallelamente al suo lavoro come drammaturgo e regista, Blanco svolge un'intensa attività accademica che lo ha portato a tenere seminari, corsi e conferenze in diverse università e istituzioni culturali europee e latinoamericane.

Tra il 2008 e il 2014 lavora per il Ministero dell'Istruzione e della Cultura in Francia coordinando e dirigendo seminari di scrittura letteraria in diversi centri educativi e nel marzo 2013 è nominato dall'Università Carlos III di Madrid, Direttore artistico del progetto European Crossing Stages che ha messo in contatto per due anni diverse università e istituzioni artistiche di diversi paesi europei. Nello stesso anno viene invitato dalla Commedia Nazionale dell'Uruguay a dirigere il Primo seminario nazionale di drammaturgia e nel 2014 l'Istituto Nazionale di Arti dello spettacolo dell'Uruguay gli affida la direzione di un'indagine scenica della durata di un anno intero con otto ricercatori attorno al tema: Autofinzione: dirsi in scena.

Nel 2013 è stato presentato in anteprima Tebas Land e nel 2015, Ostia, un testo che viene interpretato da sua sorella, l'attrice Roxana Blanco, nell'agosto 2015, L'ira di Narciso con l'interpretazione del drammaturgo, regista e attore Gabriel Calderón, e nel 2017, ha pubblicato la sua ultima autofiction El bramido de Düsseldorf.

Negli ultimi anni i suoi spettacoli sono stati ospitati nei festival internazionali in tutto il mondo.
Dopo l'anteprima nel 2019 di Trafico en Bogotá, Cuando pases sobre mi tumba a Montevideo e Memento Mori a Barcellona, ​​sta preparando l'anteprima per maggio 2021 a Madrid di Divina invención e il montaggio di Zoo per settembre 2021 a Buenos Aires.
A partire dal periodo legato alla pandemia di Coronavirus, sta lavorando su un nuovo spettacolo COVID-451,(debutto al festival Grec di Barcellona) che riguarderà diverse città del mondo con la partecipazione di personale sanitario proveniente da diversi centri ospedalieri.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Il materiale contenente la documentazione in copia digitale dovrà essere inviato entro e non oltre il 24 agosto 2020.
Le selezioni verranno effettuate a insindacabile giudizio dell'insegnanete del corso, in collaborazione con la Direzione artistica del FIT Festival Internazionale del teatro e della scena contemporanea e l’esito delle stesse sarà comunicato agli interessati entro e non oltre il 10 settembre 2020

I/le candidati dovranno inviare per e-mail la seguente documentazione:

    • modulo di iscrizione (compilato in tutte le sue parti, indicando anche il ruolo per il quale si partecipa)
    • un PDF con curriculum vitae e foto (massimo di una pagina) e le informazioni che si ritengono più significanti
    • una breve lettera di motivazione (massimo di una pagina)

DETTAGLI sul workshop sul nostro sito: www.fitfestival.ch

NOTE
La frequenza è obbligatoria per tutti i giorni di workshop, pena l'esclusione.
In fase di iscrizione è obbligatorio indicare eventuali problemi nel garantire
l’obbligo di frequenza
Qualora alla domanda mancassero i dati e le informazioni richieste, non verrà accettata.

Invio candidature
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Info: +41 91 225 67 61

Vitto, alloggio e condizioni
Il workshop è GRATUITO
Per i/le selezionat* residenti fuori Ticino, verrà messo a disposizione gratuitamente l’alloggio (a dieci minuti di autobus dal centro città, in camere multiple da condividere con gli altri partecipanti) per l’intera durata del workshop.
E’ prevista la possibilità di acquistare  buoni pasto al costo di CHF 15.- a pasto.
Chi lo vorrà potrà fermarsi a Lugano fino alla fine del festival continuando ad usufruire del pernottamento gratuito e dei buoni pasto in convenzione.

Il primo giorno di workshop, l’inizio è previsto per le ore 13.00.
Sarà quindi necessario essere a Lugano la mattina del 5 ottobre.

I costi di viaggio sono a carico dei/delle partecipanti.

I/le partecipanti al workshop potranno acquistare biglietti per gli spettacoli del festival ad un prezzo di cortesia: CHF 5.-) e partecipare agli eventi collaterali Conversazioni (incontri con gli artisti).
Ai/alle candidat* selezionat*, verrà inviato un formulario di prenotazione spettacoli che dovrà essere rispedito tassativamente in risposta alla mail con cui comunicheremo di aver accettato la candidatura.

Promotori
Il workshop teatrale è promosso dal FIT Festival Internazionale del Teatro e della scena contemporanea in collaborazione con LAc nell'ambito delle attività di LAC EDU

Email