Laboratori La Piccionaia

Dal 25 novembre al 18 dicembre, un percorso in tre moduli dedicato a giovani di ogni nazionalità, tra i 16 ai 35 anni, per conoscere sé stessi e gli altri

all’insegna dello scambio culturale e del gioco teatrale.

Conducono Rosella Pizzolato, insegnante di italiano per stranieri, e Valentina Dal Mas, danzatrice e attrice. L’iniziativa è parte del progetto IMPACT finanziato dal programma europeo Erasmus+ e realizzato da un consorzio di 8 partner, tra cui il Centro di Produzione Teatrale vicentino.

Sono in partenza mercoledì 25 novembre i tre nuovi laboratori teatrali interculturali che La Piccionaia organizza on line, dedicati a ragazze e ragazzi di qualsiasi nazionalità, tra i 16 e i 35 anni, per conoscere sé stessi e gli altri gli altri all’insegna dello scambio culturale e del gioco teatrale. Un percorso in tre moduli di due incontri ciascuno, che terminerà venerdì 18 dicembre con una breve restituzione performativa, sempre online, aperta al pubblico. La partecipazione ai laboratori è gratuita su iscrizione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il primo laboratorio, incentrato sul tema “Teatro e lingua”, si svolgerà mercoledì 25 novembre e mercoledì 2 dicembre (dalle ore 14 alle 17) e sarà condotto da Rosella Pizzolato, insegnante di italiano per stranieri con un’esperienza pluriennale nella conduzione di laboratori teatrali interculturali. Punto di partenza sarà un oggetto che ciascun partecipante porterà per raccontare qualcosa di sé: da qui, un percorso attraverso l'uso della parola e dell'invenzione linguistica, passando per le basi della comunicazione teatrale (voce, postura, sguardo, relazione con il gruppo e con lo spazio), fino alla costruzione di semplici momenti teatrali integrati da momenti di riflessione e scambio.

Sarà invece dedicato al tema “Espressione corporea” il secondo laboratorio, che verrà condotto dalla danzatrice e attrice Valentina Dal Mas (Premio Scenario Infanzia 2017 per lo spettacolo “Da dove guardi il mondo”) e si svolgerà mercoledì 9 e venerdì 11 dicembre (sempre dalle 14 alle 17). Un percorso nell’espressione di sé attraverso i linguaggi del teatro-danza, della scrittura e del disegno, incentrato sul tema del colore e basato sul corpo come veicolo di espressione di emozioni e pensieri. Durante il laboratorio, ogni corpo scoprirà quali gesti, parole e disegni può creare vivendo sulla propria pelle e all’interno di essa un certo colore. Ciascuno sarà incoraggiato ad essere portatore, grazie alla propria cultura di origine, di un punto di vista differente da cui guardare i colori in tutte le loro sfumature.

Infine, sarà condotto da Rosella Pizzolato e Valentina Dal Mas insieme il terzo laboratorio, dedicato al tema “Teatro, lingua, corpo”, in programma per mercoledì 16 dicembre (dalle 14 alle 17) e venerdì 18 dicembre (dalle 17 alle 20). Due incontri che vedranno integrati gli strumenti della lingua, del corpo e del colore per la costruzione di una breve restituzione performativa, che si svolgerà sempre in modalità online venerdì 18 dicembre alle ore 20.30.

L’iniziativa è parte del progetto IMPACT (Inclusion Matters, finanziato dal programma europeo Erasmus+ e realizzato da un consorzio costituito da otto partner, tra cui, oltre a La Piccionaia, il capofila Vifin - Videnscenter for Integration (Danimarca), ALDA – European Association for Local Democracy (Francia), LDA Agencija Lokalnu Demokratiju (Montenegro), LDA - Udruzenje Agencija Lokalne Demokratije Mostara (Bosnia Erzegovina), SEGA - Coalition of Youth Organizations Association (Macedonia), Association for Developing Voluntary Work Novo Mesto (Slovenia) e Urban Development Centre (Bosnia). Obiettivo del progetto è promuovere l’inclusione sociale delle persone migranti, in particolare tra i giovani, attraverso l’utilizzo dei linguaggi performativi come strumento di espressione di sé e di conoscenza reciproca: il teatro e l’arte per incoraggiare l’incontro tra culture, prevenire e combattere pregiudizi e stereotipi, promuovere lo sviluppo della persona umana. In particolare, i tre laboratori costituiscono la fase di applicazione a livello locale di una metodologia innovativa per la conduzione di laboratori teatrali interculturali, sviluppata nel luglio 2019 attraverso un workshop intensivo di 4 giorni coordinato proprio da La Piccionaia e condotto da Carlo Presotto, che aveva riunito un gruppo di lavoro composto da 14 attori, performer ed educatori provenienti da Balcani, Danimarca e Italia, tutti impegnati “sul campo” nell’utilizzo delle arti performative per l’inclusione sociale e accomunati dallo sviluppo di nuove strategie per intervenire nei rispettivi contesti locali. Tra loro, anche Rosella Pizzolato e Valentina Dal Mas, che hanno condiviso con i colleghi un lavoro di ricerca e di scambio di buone pratiche che ha permesso lo sviluppo di nuovi strumenti e tecniche per l’integrazione sociale e culturale attraverso il teatro. Tra questi, la relazione interpersonale e interculturale, l’apprendimento auto-diretto, narrativo ed esperienziale, l’autobiografia e la narrazione: strumenti che trovano ora applicazione nel contesto locale di ciascun partner e che verranno condivisi a livello europeo attraverso un documento di linee guida di prossima pubblicazione.

La partecipazione ai laboratori è gratuita su iscrizione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per info e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 334 9187656.
È anche possibile iscriversi direttamente compilando il modulo a questo link:
https://forms.gle/fFYNjw6svKjaCbGT8

Email