Theater/Teatro Letture all'aperto

L’Istituto Italiano di Studi Germanici in collaborazione con ZIP - Zone presenta:  THEATER / TEATRO Letture all'aperto

17/18/19/25/26 settembre h 19.00
viale Adolfo Leducq - Roma

Regia a cura di Roberto Di Maio

Interventi di
Luca Crescenzi, Francesco Fiorentino, Bruno Berni, Elisabeth Galvan

e con
Antonella Britti, Beatrice Fedi, Bianca Nappi, Caterina Bertone, Federica Marchettini, Federico Passi, Francesco Bonomo, Giorgio Caputo, Giorgia Salari, Manuela Mandracchia, Riccardo Floris, Ruben Rigillo

Dal 17 al 26 settembre l’istituto Italiano di Studi Germanici, ente di ricerca vigilato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, in collaborazione con Zip – Zone di Intersezione Positiva, organizza il Theatre/Teatro – Letture all'aperto, diretto da Roberto Di Maio.
Una rassegna di teatro, narrativa e musica dove gli assoluti protagonisti saranno i testi memorabili che hanno fatto la storia del teatro.  Attori, musicisti, studiosi ed esperti di letteratura tedesca e nord europea per due weekend regaleranno al pubblico  un'occasione unica che gli permetterà di visitare gli spazi interni all'Istituto, come il Casino Nobile a Villa Sciarra. Cinque serate imperdibili nate per avvicinare il pubblico ai testi indimenticabili regalando una fruizione emozionante e diretta, in una cornice d’eccellenza che affaccia sul panorama più bello di Roma.
I testi teatrali di alcuni dei maggiori drammaturghi del XX secolo come Brecht, Ibsen, Schiller, Schnitzler saranno raccontati e contestualizzati dai maggiori esperti in materia come Luca Crescenzi, Germanista e traduttore nonché presidente dell’Istituto, Francesco Fiorentino, Germanista, Bruno Berni, Scandivanista, ed Elisabeht Galvan, Germanista, e interpretati da attori e musicisti di grande spessore.
Si apre il 17 Settembre con La Maria Stuarda di Schiller narrata da Luca Crescenzi,  interpretato dalle attrici Antonella Britti e Federica Marchettini con la parteciazione straordinaria di Giorgio Caputo. La serata sarà aperta dal giovane musicista Giulio Tosti  organista di esperienza internazionale diplomato con lode e menzione d'onore presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.
Il 18 Settembre Bianca Nappi e Manuela Mandracchia daranno voce ai Dialoghi di Profughi di Brecht.  Domenica 19 settembre Peer Gynt di Ibsen portato in scena da Ruben Rigillo, Caterina Bertone e Federico Passi. Francesco Bonomo e Giorgia Salari sono i protagonisti del 25 settembre con la lettura de I Masnadieri di F. Schiller, la rassegna si chiude il 26 settembre con Riccardo Floris e Beatrice Fedi in scena con Girotondo di A.Schnitzler.
L’allestimento scenico è curato dal regista Roberto di Maio, che per l’occasione realizzerà un’installazione Site Specif visitabile per tutta la rassegna. Non mancherà l'Opening di benvenuto a cura dell’azienda vinicola Casale del Giglio.

Theater/Teatro
Letture all'aperto
17/18/19/25/26 settembre h 19.00
Ingresso Libero

Istituto Italiano di Studi Germanici
viale Adolfo Leducq (ingresso anche da via Calandrelli)
info e prenotazione obbligatoria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tutte le attività saranno realizzate nel pieno rispetto delle normative di sicurezza in atto.

La biblioteca dell’Istituto Italiano di Studi Germanici, immersa nel verde dei giardini di Villa Sciarra, è sotto molti aspetti il cuore pulsante del presti­gioso ente di ricerca: unica nel suo genere, è la maggiore raccolta di germanistica e scandinavistica sul territorio italiano e per le sue caratteristiche rappresenta un patri­monio difficilmente ripetibile.

L’Istituto Italiano di Studi Germanici è un ente di ricerca vigilato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. L’istituto ha sede dentro Villa Sciarra-Wurts sul Gianicolo, e si affaccia su uno dei più bei panorami del mondo. Dal 1931 l’Istituto Italiano di Studi Germanici si dedica all’Europa del Nord, promuovendo la conoscenza reciproca e la collaborazione scientifica fra l’Italia e la Germania, l’Austria, la Svizzera, la Danimarca, la Svezia, la Norvegia, l’Islanda e l’Olanda.

ZIP - Zone d'Intersezione Positiva, è un'associazione culturale nata nel 2014 dall'incontro di professionisti appartenenti a differenti campi, mossi dalla comune convinzione che la Cultura, l'Arte, l'Educazione e i suoi diversi generi espressivi possano dimostrarsi strumento di azione e creazione, in tutti gli ambiti della società. Zip_Zone progetta e realizza percorsi, attività, momenti di confronto e di crescita, ma anche eventi ricreativi e di aggregazione, rivolgendosi a tutti i cittadini. Obiettivo portante è fornire un'offerta culturale permanente, che attinga dal sommerso artistico cittadino e dalle realtà virtuose già esistenti.

Stampa Email