Testo a puntate – Antagonista

Testo a puntate è un progetto di Teatro i, a cura di Francesca Garolla e Federico Bellini. Una rete tra autori ed autrici consolidati, una rete collaborativa,

orientata ad una scrittura collettiva, uno spazio libero di creazione autorale, che porterà ad uno scritto composto a più mani. Un esperimento che si avvicina all’idea di romanzo d’appendice. Tanti autori e tante autrici quante parti di testo da leggere, una puntata alla volta, un appuntamento regolare da segnare sul calendario.

11 gli appuntamenti alla lettura, uno ogni due settimane, un testo a tappe che si comporrà un pezzo alla volta. Poche regole, quasi nessuna, se non quella di seguire il filo lasciato dalla scrittura precedente, senza per questo necessariamente accordarvisi. Partecipano al progetto le autrici e autori: Magda Barile, Federico Bellini, Angela Dematté, Valentina Diana, Riccardo Favaro, Francesca Garolla, Industria Indipendente, Chiara Lagani, Matteo Luoni, Tatjana Motta, Fabio Pisano, Fabrizio Sinisi.

Primo appuntamento, giovedì 28 ottobre, sul sito di Teatro i (www.teatroi.org/testo-a-puntate/), per leggere la prima parte di testo scritta da Francesca Garolla e Federico Bellini.

Testo a puntate – Antagonista

Un progetto di Teatro i, Francesca Garolla e Federico Bellini.

L’idea nasce in seno a Teatro i durante la forzata e prolungata chiusura dei teatri avvenuta anche nel 2021.
Nell’ambito di una progettualità più ampia dedicata alla scrittura, che ha visto la creazione di una Biblioteca virtuale destinata ad accogliere, e raccogliere, testi di drammaturghe e drammaturghi emergenti e la realizzazione di cinque di questi testi in versione audio/podcast, si sviluppa la volontà di creare una rete tra autori ed autrici più consolidati, una rete collaborativa, orientata ad una scrittura collettiva. Uno spazio libero di creazione autorale, la composizione di uno scritto a più mani, un esperimento che si avvicinasse, in qualche modo, all’idea di romanzo d’appendice. Tanti autori e tante autrici quante parti di testo da leggere, sul sito di Teatro i, una puntata alla volta, un appuntamento regolare con gli spettatori, in quel momento, per cause di forza maggiore, potenziali lettori.
Il tentativo di mantenere un collegamento tra pubblico e progettualità artistica, la volontà di cambiare i processi di realizzazione, non più destinati allo spettacolo dal vivo, senza perdere di vista la funzione politica, e poetica, che orienta le scelte di Teatro i.

Nel frattempo, le condizioni sono cambiate. I teatri hanno riaperto, il pubblico è tornato a fare il pubblico, il progetto poteva essere archiviato, essendo destinato, come ci era parso, ad un tempo di immobilità e attesa.
Ma non è stato così.
L’idea di mettere in contatto e mischiare esperienze diverse, linguaggi diversi, immaginari diversi grazie alla partecipazione di autori ed autrici dai percorsi molto differenti non era affatto destinata a riempire uno spazio vuoto. Anzi, poteva accompagnare e potenziare il tempo di questo nuovo mettersi in moto delle cose.

E così, il progetto non si è arenato, ma ha sviluppato una forma più articolata, una direzione più precisa. Ed anche una linea artistica più netta, orientata ad indagare una parola, che racchiude sensi e articolazioni molto ampi.

Antagonista.

Questo è il titolo e il tema del nostro Testo a puntate. Anti-agonista. Qualcuno (o qualcosa) che lotta contro qualcun altro (o qualcosa d’altro). Oppure qualcuno (o qualcosa) che è contro la lotta in sé, qualcuno o qualcosa che si rifiuta di entrare nell’agóne, di partecipare alla competizione, qualcuno armato, qualcosa di sbagliato, qualcuno che si ritrae, qualcosa che si slancia, contro.
Antagonista può essere un ruolo, antagonista può essere un modo, antagonista può essere un contesto, un linguaggio, un esercizio di libertà contro un condizionamento, una regola, un fatto, un altro da sé. L’antagonista può essere perfino il protagonista di qualcosa, un Bartebly che preferisce di no, uno Straniero davanti al sole, persino un Amleto, a guardar bene.
Antagonista è un pensiero che dubita, che osa, che si apre all’altro accogliendo o contestando, esattamente come faranno le autrici e gli autori coinvolti.

11 gli appuntamenti alla lettura, uno ogni due settimane, un testo a tappe che si comporrà un pezzo alla volta. Poche regole, quasi nessuna, se non quella di seguire il filo lasciato dalla scrittura precedente, senza per questo necessariamente accordarvisi.
Non sarà un testo teatrale né un romanzo. In effetti, non sappiamo ancora cosa sarà.
Ma di questo non ci preoccupiamo, anche non saperlo ci pare antagonista.

Francesca Garolla e Federico Bellini

Autrici e autori coinvolti (in ordine di pubblicazione):

Francesca Garolla e Federico Bellini – 28 ottobre
Tatjana Motta – 11 novembre
Fabio Pisano – 25 novembre
Riccardo Favaro – 9 dicembre
Magda Barile – 23 dicembre
Angela Dematté – 6 gennaio
Matteo Luoni – 20 gennaio
Fabrizio Sinisi – 3 febbraio
Valentina Diana – 17 febbraio
Industria Indipendente – 3 marzo
Chiara Lagani – 17 marzo

www.teatroi.org/testo-a-puntate/

Stampa Email