Auditorium Enzo Ferrari

AUDITORIUM ENZO FERRARI DI MARANELLO
STAGIONE 2021/2022

In collaborazione con l’Amministrazione comunale, dal 23 novembre 2021 al 5 aprile 2022 si alterneranno nomi noti della scena italiana, tra cui Angela Finocchiaro, Stefano Massini, Arturo Cirillo, Arianna Scommegna, Lodo Guenzi. In cartellone anche la danza contemporanea con Equilibrio Dinamico Dance Company e la musica con il concerto di Cristina Donà. Inizio alle 21, biglietto intero 18 euro, ridotto 16 euro. Dal 1° novembre al via la vendita dei biglietti

Andare a teatro per godere dal vivo della magia e delle emozioni che soltanto un luogo come questo può dare, un rito collettivo che oggi può ritornare ad essere vissuto dal vivo e in sicurezza.
Presentata questa mattina la Stagione teatrale 2021/2022 dell’Auditorium Enzo Ferrari di Maranello (MO), la cui gestione per il quarto anno consecutivo viene affidata dall’Amministrazione comunale ad ATER Fondazione.

Dal 23 novembre 2021 al 5 aprile 2022, dieci spettacoli – sei di prosa, uno di danza, uno di musica, uno di circo e uno per tutta la famiglia – tutti con inizio alle 21 tranne quello per ragazzi che coniugano alta qualità, impegno e leggerezza con nomi di punta del panorama teatrale italiano, tra nuove drammaturgie, suggestioni musicali inconsuete e incursioni nel balletto e nel circo contemporaneo, per offrire agli spettatori di tutte le età un viaggio ricco di suggestioni.

Martedì 23 novembre 2021, l’Auditorium alza il sipario sulla nuova stagione con l’interessante spettacolo di e con Stefano Massini “L’alfabeto delle emozioni”, un viaggio profondissimo e ironico al tempo stesso nel labirinto del nostro sentire e sentirci. In un immaginario alfabeto in cui ogni lettera è un’emozione (P come Paura, F come Felicità, M come Malinconia…), lo scrittore trascina il pubblico in un susseguirsi di storie e di esempi irresistibili, con l’obiettivo unico di chiamare per nome ciò che ci muove da dentro.

Spazio al teatro per grandi e piccini sabato 11 dicembre alle 16 con una recita speciale de “La conta di Natale” di e con Claudio Milani ed Elisabetta Viganò. Lo spettacolo porta in scena un Calendario d’Avvento - piccola gioia che accompagna i bambini per tutto dicembre fino ad arrivare a Natale - con caselle grandi e piccole che nascondono storie, brevi racconti, pupazzi, giochi e qualche cioccolatino per i più fortunati. I numeri dall’uno al ventiquattro si apriranno uno dopo l’altro con una filastrocca detta tutti insieme, a volte sussurrando come un vento leggero, a volte urlando come un orco affamato, altre ancora parlando senza usare la voce.

Il nuovo anno si apre all’insegna della musica giovedì 13 gennaio 2022 con “deSidera tour”, il concerto di Cristina Donà accompagnata dal musicista e produttore Saverio Lanza al piano, chitarra, basso ed electronics. Una delle cantautrici più stimate del panorama musicale italiano torna con un tour che anticipa l’uscita del nuovo disco deSidera, portando con sé la ricchezza dei suoi ventiquattro anni di carriera. Il nuovo album è frutto di un lavoro meditato e accorto, un disco identitario che si spinge in profondità e scuote. Lo spettacolo proporrà alcuni estratti da quest’ultimo, presentati in anteprima dopo i concerti estivi, e brani di repertorio in una rinnovata veste. Un’esibizione in duo per un disco scritto a quattro mani.

Giovedì 10 febbraio sul palco dell’Auditorium Enzo Ferrari va in scena la danza contemporanea con “Suite Escape” di Equilibrio Dinamico Dance Company con le coreografie di Riccardo Buscarini. Sulla musica del più riconoscibile repertorio classico, gesti armonici e accoglienti lasciano spazio ad un partner work intricato e nodoso, in cui nuovi equilibri e forze ridefiniscono il rapporto fra i danzatori in scena. Il lirismo del passo a due cede il passo al dramma dello stare insieme, assume contorni distorti, ampi e pieni di ambiguità. In “Suite Escape” il movimento diventa un mezzo di negoziazione, alimenta lo scontro tra individuo e il gruppo e riscrive il rapporto di fiducia fra i corpi.

Si torna alla prosa martedì 22 febbraio con “Ho perso il filo” in compagnia di una delle attrici italiane più amate dal pubblico, Angela Finocchiaro. Una commedia, una danza, un gioco, una festa, questo è lo spettacolo. In scena una Angela Finocchiaro inedita ci racconta con la sua stralunata comicità e ironia un’avventura straordinaria, emozionante e divertente al tempo stesso: quella di un’eroina pasticciona e anticonvenzionale che parte per un viaggio, si perde, tentenna ma poi combatte fino all’ultimo il suo spaventoso Minotauro. Lo spettacolo vive del rapporto tra le parole comiche di un personaggio contemporaneo e la fisicità acrobatica, primitiva, arcaica delle Creature del Labirinto che agiscono, danzano, lottano con Angela provocandola come una gang di ragazzi di strada imprevedibili, spietati e seducenti.

Un classico della letteratura inglese dell’Ottocento amato in tutto il mondo nella sua prima trasposizione teatrale. Questo è “Orgoglio e pregiudizio” diretto e interpretato da Arturo Cirillo che sarà in cartellone martedì 1° marzo. Regista e attore tra i più interessanti della scena nazionale, Cirillo assieme alla sua compagnia decide di compiere un viaggio in una delle pietre miliari della letteratura mondiale. Lo spettacolo asseconda anche una particolare passione del regista per l’Ottocento e di fascinazione dal rapporto fra i grandi romanzi dell’epoca e la scena. Ma per Cirillo portare a teatro la Austen vale la pena anche perché “quel mondo dove ci si conosce danzando, ci si innamora conversando, ci si confida con la sorella perché i genitori sono prigionieri del proprio narcisismo, non mi sembra così lontano da noi”.

Largo al circo contemporaneo giovedì 10 marzo con “L’uomo calamita” scritto e diretto da Giacomo Costantini su testo e libro originale di Wu Ming 2. Un supereroe assurdo che combatte l’assurdità della guerra, tra funambolismi del corpo e della lingua, in uno spettacolo che fonde i gesti di un circense con le frasi di un racconto e le note di uno spartito. Tra spericolate acrobazie, colpi di batteria e magie surreali, la voce dal vivo di Wu Ming 2 guida lo spettatore in una vicenda tra storia e fantasia, quella di un circo clandestino durante la Seconda guerra mondiale.

Di nuovo prosa giovedì 17 marzo con “Memoria di scimmia” della Compagnia Festina Lente Teatro per la regia di Andreina Garella, nell’ambito del progetto regionale ‘Teatro e Salute Mentale’. ‘Relazione per un’accademia’di Franz Kafka è il filo conduttore dello spettacolo, il racconto di una lenta trasformazione. La protagonista è una scimmia addomesticata, catturata durante una spedizione di caccia nella Costa D’Oro: l’animale, per riavere la libertà, decide di imitare l’uomo e diventa non più scimmia, ma neanche uomo.

Giovedì 24 marzo Gabriele Vacis regista e Arianna Scommegna attrice portano in scena all’Auditorium la loro personale rivisitazione scritta a quattro mani del monologo di Molly Bloom che chiude ‘Ulisse’ di James Joyce con “La Molli – divertimento alle spalle di Joyce”. Il personaggio di Molli viene calato in una quotidianità dalle sonorità milanesi, traslando il testo in una trama di riferimenti culturali vicini al nostro tempo. Il fiume di parole è lo stesso flusso di coscienza del personaggio di Joyce che riempie una notte insonne di pensieri e bugie, mentre aspetta il ritorno a casa del marito Leopold.

A chiudere la Stagione 2021/2022 dell’Auditorium, martedì 5 aprile arriva Lodo Guenzi attore, musicista e cantante frontman del gruppo Lo Stato Sociale con “Uno spettacolo divertentissimo che non finisce assolutamente con un suicidio” scritto dallo stesso Guenzi con Nicola Borghesi che cura anche la regia.Uno spettacolo che nasce da un’amicizia lunga venticinque anni su trentacinque, quella tra Lodo Guenzi e il regista Nicola Borghesi che hanno lavorato sull’autobiografia di una persona abbastanza famosa, Lodo, il che la rende da una parte potenziale oggetto di interesse per un numero maggiore di persone, dall’altra aumenta la diffidenza per il genere, dall’altra ancora permette di vedere dall’interno posti, come Sanremo o X-Factor, che di solito si vedono nella loro versione confezionata per il pubblico.

BIGLIETTI
Intero €18  Ridotto €16

La conta di Natale
adulti € 6
under 12 € 5

Memoria di scimmia
unico € 5

Riduzioni biglietti
Persone fino a 29 anni e oltre i 60 anni di età;
Abbonati alla rassegna di cinema d’essai;
Associazioni ovvero gruppi di almeno 8 persone;
Militari.

Vendita biglietti – Orari biglietteria
Dal 1° novembre per gli spettacoli del 2021 nei seguenti orari:
mercoledì dalle 10 alle 12.30; negli orari di programmazione del cinema; il giorno dello spettacolo a partire da due ore prima dell’inizio dello spettacolo; online sul circuito Vivaticketwww.vivaticket.it

Prenotazioni via e-mail
Le prenotazioni si possono effettuare scrivendo una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
I biglietti prenotati dovranno essere tassativamente ritirati entro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, pena l’annullamento della prenotazione.

Carnet
Carnet 4 spettacoli
Tre spettacoli a scelta della Stagione Teatrale Gennaio- Maggio 2022 + lo spettacolo Memoria di scimmia
intero € 45
ridotto € 27 (under 29, over 60, abbonati cinema d’essai, militari)

Carnet 8 spettacoli
Tutti gli spettacoli della Stagione Teatrale Gennaio-Maggio 2022
intero € 88
ridotto € 66 (under 29, over 60, abbonati cinema d’essai,
militari, soci coop per un singolo carnet 8)

Vendita carnet
Dal 13 al 19 dicembre gli orari della biglietteria saranno i seguenti: lunedì e venerdì dalle 18 alle 20; mercoledì dalle 10 alle 12.30; negli orari di programmazione del cinema

Teatri di vicinanza
Presentando in biglietteria il biglietto di uno spettacolo di un teatro gestito da ATER si avrà diritto ad un ingresso ridotto.

PER INFORMAZIONI
Auditorium Enzo Ferrari
via Nazionale 78 – Maranello (MO)
tel. 0536 943010
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa Email