Campsirago Residenza

Campsirago residenza presenta gli spettacoli e le performance itineranti nella natura che possono essere ospitate in giardini, parchi, boschi e in tutti gli spazi verdi. Per il pubblico adulto presenta la performance Alberi maestri, un'esperienza poetica, sonora e visiva alla scoperta dell’incredibile vita degli alberi, e Amleto. Una questione personale, spettacolo itinerante e site-specific che accompagna in un viaggio attraverso i grandi temi della tragedia shakespeariana.
Alberi maestri kids e Hansel e Gretel sono invece due spettacoli itineranti di teatro immersivo  rivolti alle nuove generazioni.

Alberi maestri

Una performance itinerante ed esperienziale alla scoperta del mondo delle piante, principio e metafora della vita. Un cammino d’incontro con il mondo vegetale, con la sua stupefacente esistenza, complessità, intelligenza e incredibile capacità di analizzare e risolvere situazioni complesse, di agire in rete, di affrontare traumi e aggressioni. Guidato da un performer, il pubblico vivrà un’intensa esperienza sonora, poetica e visiva che lo condurrà verso una consapevolezza empatica ed emozionale della straordinaria comunità degli alberi, gli esseri viventi più antichi del pianeta che, come grandi giganti, assistono al passaggio delle generazioni, alla precessione degli equinozi, alle ere glaciali, così come al movimento di un piccolo insetto sulla loro corteccia. Un viaggio, collettivo e individuale al tempo stesso, attraverso la soglia in cui si incontrano l’universo umano e quello arboreo.
- Ogni sosta è una scoperta che richiede l’uso di tutti i sensi, un’immersione completa e rivolta a chiunque. Arianna Lomolino
- Alberi maestri è commovente sia in senso comune che letterale. Michele Pascarella

Amleto. Una questione personale

Uno spettacolo di teatro contemporaneo, in parte su palco, in parte itinerante e site-specific che, attraverso un viaggio fisico e metaforico esplora i grandi temi del dubbio e del desiderio. Un progetto di performing art che viene riadattato ad hoc per spazi all’aperto (urbani o naturali) oppure per spazi interni a teatri, biblioteche, sedi culturali: foyer, cortili, atri, ingressi, caffè e bistrò, sale adatte anche una disposizione non frontale del pubblico.
Lo spettacolo fonde linguaggi ed esperienze: il teatro da palco, la drammaturgia contemporanea in una riscrittura destrutturata e originale dei temi di Amleto, fino al teatro immersivo in cui la tecnologia delle cuffie, il soundscape e il testo si fondono in un monologo interiore di Amleto che, perdendosi, incontra i propri fantasmi, la spietata dinamica del potere, la passione e il dramma dell’amore, in una continua ricerca di sé.
- Spettacoli come tatuaggi che ti entrano sottopelle e non se ne vanno più. Continuano ad accompagnarti negli anni che fanno crescere, che rimangono invischiati nei nostri capelli, appesi ai nostri sogni, nei nostri giorni. Tommaso Chimenti
- Amleto. Una questione personale si presenta come un’impresa epica. Al pari di un violento abbraccio, ammutolisce il pubblico e strozza le parole nella gola degli interpreti, i cui corpi “trasparenti” intercettano gli impulsi del luogo e reagiscono agli imprevisti e alle possibilità, anche drammaturgiche. Vittoria Majorana e Damiano Pellegrino
- Fossi un regista teatrale, mi tremerebbero i polsi a maneggiare il classico dei classici, l’opera che, insieme all’Edipo re di Sofocle, sta alla base del teatro occidentale. Ma se anche ne avessi visti molti di più, sono sicuro che questo “Amleto. Una questione personale” mi avrebbe fatto lo stesso effetto che mi ha procurato a Campsirago: quello di una rivelazione. Mi ha lasciato il segno e sono sicuro che me lo ricorderò, anche quando altre decine di spettacoli andranno a sovrapporglisi, richiedendo spazio alla mia memoria. Sarà difficile che l’otterranno a spese di questo allestimento. Saul Stucchi

Spettacoli itineranti in natura per bambini e ragazzi

Hansel e Gretel

Dai 4 agli 11 anni
Hansel e Gretel  è uno spettacolo itinerante ed esperienziale che si snoda in un percorso di teatro immersivo attraverso paesaggi sonori, voci, azioni teatrali, immagini. Una riscrittura e una messa in scena originale della fiaba che diviene esperienza che i bambini-spettatori compiono in prima persona. Così, insieme ai due fratelli, i piccoli spettatori porteranno nelle tasche i sassolini bianchi, troveranno la casa della strega e scopriranno che la paura di affrontare i propri sentimenti è la vera avventura che li attende.
Il progetto è davvero degno di massima lode per la sua studiata complessità mai banale, messa al servizio di una fiaba iconica, legata indissolubilmente all'infanzia e alle sue benefiche paure. Mario Bianchi

Alberi maestri kids

Dai 4 agli 11 anni
Uno spettacolo itinerante e immersivo alla scoperta dell'incredibile mondo degli alberi e delle piante. Un personaggio fiabesco guida i bambini in un percorso-spettacolo straordinario ed emozionante, una grande avventura attraverso il bosco e le sue creature. Utilizzando tecniche del teatro immersivo, incontri con esseri straordinari, suoni registrati con il sistema bi-neurale, i bambini sono accompagnati in un’esperienza unica e stupefacente. Incontreranno radici viventi, vedranno piccoli funghi spuntare dalla terra, conosceranno gli spiriti degli alberi, fino a comprendere il principio della vita sulla terra: i semi.
- Un inno alla vita e alla Natura, al tornare ad essa, consapevoli di farne parte esattamente come qualsiasi altro essere vivente. Rossella Marchi
- Un percorso iniziatico. Una lezione di scienze e di educazione civica, di quelle capaci di rapire i sensi di bimbi tra i quattro e i dieci anni. Una sinestesia di esperienze e suggestioni. Una sinfonia di suoni e colori. Vincenzo Sardelli

Campsirago Residenza
via San Bernardo 5, 23886 Colle Brianza, frazione di Campsirago, LC
tel +39 039 9276070 / fax +39 039 9650048
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.campsiragoresidenza.it

Email