Terra di Mezzo

Dal 26 gennaio al 5 febbraio la Compagnia Teatri di Seta debutta  al Teatro Elicantropo di Napoli con Terra di mezzo, spettacolo ispirato al film di Emanuele Nuovomondo.  Le autrici, Pina Di Gennaro  e Anna Coluccino, portano in scena una storia di emigrazione, una storia di sogni e speranze, di paura e malinconia, e la  raccontano attraverso le voci e i corpi di cinque donne che incarnano tipi sociali e umani differenti.  Ognuna di esse, infatti, ha una propria identità e un proprio passato che rende inevitabili l’insorgenza di contrasti e sospetti. Tutte e cinque, però, sono accomunate dalla medesima fiducia nel futuro e dal medesimo desiderio di riscatto sociale: la convivenza forzata nel corso del viaggio, infatti, contribuirà a superare l’iniziale e reciproca diffidenza riscoprendo nella femminilità stessa il comune punto d’incontro. L’allestimento assai curato colora l’atmosfera di toni  surreali: la barca che piove dal soffitto, le case-gabbie che volano verso il cielo, le luci rosse e blu, tutti gli oggetti di scena partecipano al comune sogno delle protagoniste le cui vite sono completamente e disperatamente affidate alla rotta oltre oceanica. Chiaramente, il viaggio verso l’America diventa soprattutto un’esperienza  conoscitiva: Luce, le sorelle Caruso e le sorelle Mancuso compiono un vero e proprio viaggio di formazione che le porterà, una volta sbarcate ad Elllis Island, ad essere finalmente donne. “L’arrivo a Ellis Island – scrive Pina di Gennaro – è infatti il punto in cui il sogno incontra, e si scontra, con la realtà. A questo punto il viaggio è compiuto, almeno in apparenza. Una barriera, una gabbia di corde, si alza infatti sulla scena… non tutti attraversano quella barriera. Chi lo farà scenderà tra il pubblico che, a questo punto, con un capovolgimento della scena, diventerà parte attiva dello spettacolo”.L’idea della costruzione di una soggettività fluttuante, del resto, è visibile nel continuo movimento (e galleggiamento) presente nello spettacolo, dove il recitato si alterna di frequente con performance coreutiche e canore funzionali a sottolineare lo status in mutazione dei personaggi. Merita una nota, infine, l’interpretazione di Marina Cavaliere: sicura, autentica e convincente, ha una forte presenza scenica  e, soprattutto nell’esecuzione canora, riesce a trascinare lo spettatore nella malinconica sorte dei sognatori di terre promesse.

Da giovedì 26 gennaio a domenica 5 febbraio 2012-01-27
Napoli, Teatro Elicantropo
Teatri di Seta
Presenta
Terra di Mezzo
Drammaturgia di Pina di Gennaro e Anna Coluccino
Con:
Elisabetta Bevilacqua, Marina Cavaliere
Serena Lauro, Alessandra Mirra, Francesca Ponzio
Disegno luci Pina di Gennaro
Scenotecnica Gennaro Maria Cedrangolo
Regia Pina di Gennaro

Email