Silent as

E’ una coinvolgente, immersione nel silenzio, nel buio totalizzante dell’acqua, del movimento, della vita e dei suoi mutamenti. E’ questo e tanto altro “Silent as..” la nuova creazione firmata da Roberto Zappalà e ideata dallo stesso coreografo catanese in collaborazione con il drammaturgo Nello Calabrò, in scena a Scenario Pubblico di Catania. Lo spettacolo, inserito nel cartellone della rassegna Te.St del Teatro Stabile etneo,

trae ispirazione da “Il silenzio delle sirene” di Franz Kafka e si avvale della forza prorompente, di forte impatto, di otto danzatori che per circa 1 ora e 20”, comunicano sensazioni davvero stimolanti.  In una scenografia asettica, dove al buio totale, al rumore assordante dell’acqua, della pioggia incessante che cade, si alterna, il silenzio, la luce e sulla scena è protagonista, attraversi gli otto danzatori, tutti di alto livello, la forza enigmatica del silenzio. Man mano si evocano una serie di suggestioni quali la quiete, la morte, la poesia, la tragedia, la musicalità, la libertà, la ferocia, l'immobilità, il colore, il bianco, e la neve sdrucciolevole. Di particolare effetto durante lo spettacolo il rumore di chicchi di riso lasciati cadere dalle mani dei danzatori, proprio davanti agli spettatori, le movenze sinuose degli otto interpreti danzatori o l’assordante silenzio e l’implacabile scorrere dell’acqua. Carico d pathos il finale della pièce dove i danzatori si muovono nel silenzio, prima che torni il rumore dell’acqua, sulle armonie di Bach con “Aria sulla IV corda”.  Scene, luci e costumi sono di Roberto Zappalà, Lo spettacolo è una produzione Compagnia Zappalà Danza e Scenario Pubblico International choreographic centre Sicily, in collaborazione con Teatro Stabile di Catania, steptext dance project (D) e Schwankhalle Bremen (D) e con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Siciliana Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo.  Ad interpretare la danza del silenzio sono Gaetano Badalamenti, Jan Brezina, Francesco Colaleo, Maud de la Purification, Liisa Pietikainen, Roberto Provenzano, Fernando Roldan Ferrer, Ilenia Romano che sicuramente danno il meglio di loro stessi, strappando alla fine gli applausi convinti del pubblico.  “Il silenzio e la neve hanno molte caratteristiche in comune, positive e negative - spiegano gli autori Zappalà e Calabrò -  Il silenzio, che si può definire solo come assenza di suoni è inafferrabile e ambiguo come lo è la neve per il suo stesso stato fisico, intermedio tra acqua e ghiaccio. La neve evoca purezza, serenità, pacificazione, ma può anche causare eventi tragici come le valanghe, così come il silenzio può essere percepito come un segnale di indifferenza.  Inoltre sia il silenzio che la neve possono modificare la nostra percezione dello spazio e del tempo. Quando nevica tutto appare rallentato, la visibilità si riduce e i movimenti sono diversi da quelli compiuti quotidianamente. Anche i suoni si riducono pian piano, fino a scomparire per lasciare regnare il silenzio”.

Foto Serena Nicoletti

Compagnia Zappalà danza
“SILENT AS ...”
Nuova creazione per 8 danzatori ispirata a posteriori a “Il silenzio delle sirene” di Franz Kafka, da un’idea di Roberto Zappalà e Nello Calabrò
Coreografia, regia, scene, luci e costumi Roberto Zappalà
Musiche di Autori Vari
Danzatori Gaetano Badalamenti, Jan Brezina, Francesco Colaleo, Maud de la Purification, Liisa Pietikainen, Roberto Provenzano, Fernando Roldan Ferrer, Ilenia Romano
Assistente scene e costumi Debora Privitera - assistente ripetitrice Paola Valenti
Allestimento e responsabile tecnico Sammy Torrisi - montaggio del suono  Salvo Noto - produzione e tour manager Maria Inguscio
Produzione Compagnia Zappalà danza e Scenario Pubblico international choreographic centre Sicily, in collaborazione con Teatro Stabile di Catania, steptext dance project (D) e Schwankhalle Bremen (D), con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Siciliana Ass.to Turismo, Sport e Spettacolo
Foto di Serena Nicoletti e Gianmaria Musarra
Sala di Scenario Pubblico, in via Teatro Massimo a Catania

 

Email