• Home
  • Risorse
  • Recensioni

Recensioni

Drammaturgia contemporanea in scena                                                             

Cerca una recensione

Anna Cappelli, uno studio

Entrare nella Sala Assoli del Nuovo Teatro Nuovo di Napoli e respirare ancora Annibale Ruccello. Questa è la sensazione che ormai da qualche settimana si prova nel seguire alcuni appuntamenti del cartellone  ERA EVA. Dal 4 al 20 novembre anche il regista Pierpaolo Sepe ci regala il suo personale ricordo e pensiero ad Annibale Ruccello. Nel 25esimo anno della sua morte Annibale

Leggi tutto

Email

Il Presidente

Continua il ricco cartellone  del Nuovo Teatro Nuovo di Napoli. Ad entrare in scena, dall’ 11 al 20 novembre, il nuovo lavoro del regista Carlo Cerciello. IL PRESIDENTE ovvero AMBIZIONE ODIO NIENT’ALTRO, questo il titolo, è tratto dall’opera di Thomas Bernhard, scritta nel 1975. La collocazione storica ci ricorda il periodo della banda anarchica austriaca Baader Meinhoff,

Leggi tutto

Email

Stasera ovulo

Premio Calandra 2009 come Migliore Spettacolo e ad Antonella Questa premio Migliore Interprete Calandra 2009, così si presenta lo spettacolo Stasera Ovulo alla sua seconda replica allo Spazio Teatro 89 di Milano, confermando i riconoscimenti che gli sono stati assegnati due anni fa. Lo spettacolo, di Carlotta Clerici con l’intelligente regia di Virginia Martini, affronta lo spinoso tema della maternità over 35

Leggi tutto

Email

Dopo la battaglia

Ha il coraggio dei silenzi e della scena vuota il teatro di Pippo Delbono, che scardina ogni grammatica, proponendo uno spettacolo totale, da attraversare ogni volta. Come nella tragedia greca, lo spettatore entra nel dramma, alla ricerca di una catarsi con cui tornare a casa. “Dopo la battaglia”, che ha debuttato a Padova a maggio ed è passato da Roma (dove lo abbiamo visto) con una tournée

Leggi tutto

Email

Frammenti di me. Virginia Woolf

Al teatro Filodrammatici, al ritmo di musiche che attraversano i tempi, arrivano frammenti di Virginia Woolf. Il testo racconta alcuni momenti della vita della scrittrice che, nel 1941, si riempì le tasche di sassi e si gettò in acqua; il corpo fu ritrovato venti giorni dopo. S’insiste su alcuni particolari della sua vicenda esistenziale: gli abusi subiti da ragazzina, il suo orientamento sessuale, la depressione,

Leggi tutto

Email

L’importanza di Donatella

«Scrivo per me e per te: ho bisogno di te per dire di me». Come dichiara la stessa interprete e autrice dello spettacolo fin dalle prime battute, “L’importanza di Donatella” nasce da un’identificazione totale col personaggio, di cui rivive il dramma sulla scena. Donatella Mei si cala nei panni di Donatella Colasanti, la donna sopravvissuta al massacro del Circeo e uccisa da un tumore nel 2005,

Leggi tutto

Email