• Home
  • Risorse
  • Articoli e interviste

Articoli e interviste

Alle radici dei gesti

Il ritorno a Lecce, dopo due anni, scatena un’emozione fortissima, soprattutto quando si ha la possibilità di vivere, per un intero weekend, all’interno dei Cantieri Teatrali Koreja. Visitati nel 2014 in occasione dell’incontro con Eugenio Barba, questi luoghi di produzione teatrale e culturale rappresentano un costante motivo di incontro tra Napoli, la Puglia, il Sud Italia e, come vedremo, tutto il Mediterraneo: inseguire le produzioni Koreja, in scena in tutta Italia, diventa monito culturale ed artistico di grande importanza che ci accompagna da tempo.  Dal 7 al 13 settembre ritroviamo numerosi  eventi che si susseguono in terra pugliese, tra Aradeo e Lecce, fondendo due prodotti preziosi, cresciuti nel corso degli ultimi anni, ossia TEATRO DEI LUOGHI e FINETERRA, per dar vita al Festival dal titolo ALLE RADICI DEI GESTI. Ciò che attira immediatamente è il riferimento al teatro

Email

Intervista ad Andrea Paolucci

Nel 1994 insieme ad una ventina di giovani artisti Andrea Paolucci fonda la Compagnia del Teatro dell'Argine di cui è direttore artistico insieme a Nicola Bonazzi e Micaela Casalboni. Dal 1994 ad oggi firma la regia di più di 20 spettacoli e conduce laboratori di recitazione e di regia destinati a principianti e a professionisti. Inoltre scrive una decina di testi teatrali  tra cui – insieme a Luigi Gozzi, Pietro Floridia e Nicola Bonazzi – L’attentato, pubblicato da Clueb nel 2004 e segnalato su questo sito. Dal 2000 dirige l'ITC Teatro di San Lazzaro, sala da 220 posti alle porte di Bologna.

Email

Festival teatrale sulle Memorie a Montalbano Elicona

Aria fresca, luoghi ed angoli suggestivi, bellezze naturali, incontri piacevoli tra professionisti della musica, del teatro e della danza, proposte innovative e temi di grande rilevanza. Queste le caratteristiche, i pilastri portanti di una manifestazione davvero interessante, sia dal punto di vista turistico - culturale che per le presenze e gli appuntamenti teatrali, musicali e di danza. Stiamo parlando della prima edizione del Festival teatrale sulle Memorie, proposto dall'1 al 3 Settembre scorso a Montalbano Elicona (Messina). Il Festival, tappa conclusiva del progetto turistico culturale Tracce di Memoria, finanziato nel 2013 nell'ambito del Piano Azione Coesione "Giovani no profit" dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, leggi Renzi, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, per complessivi 160 mila euro, è stato ideato e promosso dall’associazione giarrese ArchiDrama

Email

Vita agli arresti... il film

Marco Martinelli torna al Festival della Mente di Sarzana estremo lembo orientale della Liguria, un Festival peraltro non teatrale ma capace comunque di raccogliere gli umori e gli stimoli di ogni forma di ricerca culturale, soprattutto attraverso gli uomini e le donne che testardamente aprono e percorrono quelle vie, attraverso dunque il loro sguardo curioso e anche al di là delle loro stesse opere. Torna a Sarzana con Ermanna Montanari, l’altro polo ineludibile che sprigiona l’energia che “fa” da trent’anni il teatro delle Albe di Ravenna, e lo fa per presentare il suo primo film (e non sarà l’ultimo promette Martinelli) che è una sorta di translitterazione, tramutazione e metamorfosi linguistica dell’omonima sua

Email

“La Bottega del caffè” nell’adattamento di Elio Gimbo

A distanza di quasi tre secoli dalla stesura de “La Bottega del caffè” (1750) di Carlo Goldoni, l’adattamento del regista catanese Elio Gimbo e del Centro Teatrale Fabbricateatro, nel nuovo Spazio Giardino Pippo Fava di Catania, residenza estiva del gruppo etneo, offre una edizione particolarmente originale e graffiante, sia per le trovate che per la sua pungente attualità. L’odierna edizione de “La Bottega del caffè”, in scena dal 13 Luglio al 4 Agosto, è un allestimento coraggioso e moderno, impreziosito da numerosi brani del grande Jannacci e di Bruce Springsteen e che, con ben dieci attori protagonisti, mostra lo spaccato di una società malata, con uomini e donne comuni, attratti dal denaro e dalla voglia di farne sempre di più. I tre atti originali de “La Bottega” di Goldoni si riducono nel nuovo allestimento di Fabbricateatro ad un solo atto di circa 80 minuti che si rifà

Email

Un'intervista impossibile?

Il Festival “In una notte di estate” della genovese Lunaria Teatro ricorda Luigi Pirandello, nel 150° anniversario della nascita, con questa originale drammaturgia, ideata da Pier Cominotto con l’ausilio della studiosa genovese Graziella Corsinovi, drammaturgia/travestimento ispirata al romanzo “Uno, nessuno, centomila” che attraverso la riscrittura scenica si propone di indagare e distillare il senso profondo, tra il poetico e il filosofico, dell’opera dell’agrigentino. Lo fa utilizzando la sintassi dell’intervista non rivolta all’autore bensì, e la modalità è di per sé originalmente indicativa, al personaggio, quel Vitangelo Moscarda che assume su di sé e si fa così portavoce di quella sottile angoscia che accompagna la

Email