• Home
  • Segnalazioni
  • Libri

I libri del mese

Per la segnalazione in questa rubrica inviare esclusivamente libri di teatro o drammaturgia a
Associazione Dramma.it - Via dei Monti di Pietralata 193/c 00157 Roma

La teatrologia del Lemming di Massimo Munaro

Dopo oltre vent'anni dalla prima intuizione possiamo finalmente ripercorrere anche in volume, edito da Il Ponte del sale, la “Tetralogia” del Lemming, gruppo storico di Rovigo capace di una creatività e di una innovazione rara e caratteristica, singolare e insieme in grado di unificare corrispondenze  universali. Non si tratta però della semplice pubblicazione dei testi dei quattro titoli che la compongono, EDIPO – Tragedia dei sensi per uno spettatore, DIONISO E PENTEO – Tragedia del Teatro, AMORE E PSICHE – Una favola per due spettatori e ODISSEO – Viaggio nel teatro, bensì si tratta dell'analisi complessa di un processo creativo, fatto di parole ma anche di occasioni sceniche che hanno costruito quello che è stato definito il cosiddetto “teatro dello spettatore”. È questa la modalità singolare del fare teatro del Lemming, capace in sintesi di ribaltare il tradizionale rapporto tra palco e platea per ritrovarne però le ragioni più intime ed autentiche, millenarie ed insieme straordinariamente moderne. Dunque un viaggio ed uno scavo per rendere palese una sorta di rivoluzione copernicana che trasforma il centro dell'universo teatrale, una modalità insieme epica e lirica che consente talora, anche alla sola lettura, di recuperare in parte emozioni che sono della scena e nella rappresentazione. Un volume assai interessante e anche, se vogliamo, necessario al Lemming e a noi spettatori, compendiato dalle due postfazioni alla teatralogia stessa, A COLONO e L'ODISSEA DEI BAMBINI, e da molte pagine di testimonianze, di critici e di studiosi ma soprattutto di moltissimi spettatori che hanno voluto dare una risposta alle suggestioni e alle interrogazioni che il Gruppo del Lemming aveva posto, a loro e a tutti noi.

Acquista il libro

La teatrologia del Lemming
Il mito e lo spettatore
di Massimo Munaro
Il ponte del sale 2021
464 pagg. € 30,00

Stampa Email

Che tutto sia bene di Mimmo Sorrentino

Ci siamo occupati varie volte dell'attività di Mimmo Sorrentino, sia in qualità di drammaturgo, sia in quella di narratore di una singolare esperienza e infine in uno dei saggi dedicati al suo teatro in carcere. In questo volumetto edito da Manni sono raccolti 22 brevi racconti che offrono al lettore una panoramica concreta ma, al contempo, decisamente poetica dell'attività del drammaturgo e regista e della sua compagnia Teatro Incontro. E' una coinvolgente galleria di personaggi incontrati da Sorrentino nei suoi numerosi laboratori teatrali o nella preparazione dei suoi spettacoli, nei contesti sociali in cui nasce e si svuluppa il suo teatro. Comunità di recupero, ricoveri per anziani, centri di assistenza per ragazzi problematici, quartieri popolari, carceri, ma anche nicchie peculiari del tessuto sociale come i lavoratori dei mercati, la scuola o l'universo dei pendolari. Mondi dove la sofferenza, il disagio o il sacrificio sono di casa e contribuiscono a creare le storie che diventano teatro, incarnate spesso dalle stesse persone che le hanno vissute e raccontate. I racconti si leggono con un misto di commozione e divertimento, consapevoli di scrutare ed essere trascinati in contesti spesso lontani dalle nostre vite più o meno comode, più o meno protette. E, dopo aver ammirato per l'ennesima volta la straordinaria esperienza teatrale di Mimmo Sorrentino, resta l'animo pieno di gratitudine per aver partecipato, seppur indirettamente, all'incontro con questa umanità così vessata ma anche, e forse proprio per questo, così ricca e interessante.

Acquista il libro

Che tutto sia bene
di Mimmo Sorrentino
Manni 2021
109 pagg. € 14,00

Stampa Email

Un teatro per il XXI secolo di Oliviero Ponte di Pino

Per celebrare i vent'anni del sito web Ateatro, Oliviero Ponte di Pino mette a frutto il tempo del "lockdown" e dei teatri chiusi per scrivere di getto, come da lui stesso affermato,  questa sorta di diario del primo ventennio del secolo evidenziando gli eventi, teatrali e non, che si sono distinti per gli aspetti innovativi e pionieristici. Il volume è diviso in anni, anzichè capitoli, ed ogni anno in tre sezioni: inteatro, extrateatro e Ateatro.  Nella prima sezione l'autore segnala gli spettacoli e le esperienze teatrali più rivoluzionare, nella seconda gli avvenimenti socioculturali con significative conseguenze nel mondo dello spettacolo dal vivo e nell'ultima le numerose attività del sito web Ateatro e poi anche dell'associazione culturale omonima. Ne risulta un'interessante panoramica del ventennio appena concluso con inevitabile riflessione finale sui possibili sviluppi futuri del mondo teatrale gravato dalle nubi minacciose della pandemia, ben lungi dall'essere superata. Pur comprendendo che il punto di vista dell'autore non può che essere soggettivo e parziale, mi è sembrato piuttosto sorprendente che nel volume non venga neppure citata la nascita, decisamente pionieristica ed innovativa per i primi anni 2000, del nostro sito dramma.it e della libreria virtuale.

Acquista il libro

Un teatro per il XXI secolo
lo spettacolo dal vivo ai tempi del digitale
di Oliviero Ponte di Pino
Franco Angeli 2021
190 pagg. € 22,00

Stampa Email