• Home
  • Segnalazioni
  • Libri

I libri del mese

Per la segnalazione in questa rubrica inviare esclusivamente libri di teatro o drammaturgia a
Associazione Dramma.it - Via dei Monti di Pietralata 193/c 00157 Roma

Cento storie sul filo della memoria a cura di E.G.Bargiacchi e R.Sacchettini

Sul "Nuovo teatro" in Italia esistono decine, o più probabilmente centinaia, di pubblicazioni. Saggi, approfondimenti, monografie su singoli esponenti e su singoli spettacoli, ma evidentemente la materia è talmente vasta e sfaccettata che c'è e ci sarà ancora lo spazio per pubblicazioni che non siano banali o ripetitive. Questo volume, curato da Enzo Gualtiero Bargiacchi e Rodolfo Sacchettini, fornisce una panoramica molto ampia sulla neoavanguardia italiana utilizzando un approccio, a mio parere, molto interessante. Dopo una lunga presentazione storica di Bargiacchi che inquadra la materia infatti la pubblicazione procede per accumulo di testimonianze, minisaggi, articoli brevi o brevissimi, firmati da oltre 100 artisti, studiosi, critici ed operatori che hanno vissuto direttamente come protagonisti od osservatori il periodo in esame. L'efficacia di questo taglio sta proprio nel riportare testimonianze dirette e da voci diverse, in modo da ricostruire il fenomeno senza ridurlo ad unità ma anzi accentuandone i mille aspetti, la ricchezza e la varietà delle esperienze ed anche le contraddizioni. Impossibile elencare tutte le firme che hanno partecipato a questa raccolta antologica, ma sicuramente essa ha il pregio di comprendere moltissimi dei protagonisti di quel periodo. Molti testi sono "ricordi" e quindi scritti ex post e in molti casi appositamente per il volume, molti altri sono testi coevi al fenomeno o di poco successivi. I migliori, a mio parere, sono proprio i primi, perchè accompagnati dalla consapevolezza acquisita negli anni, rievocano con un filo di nostalgia la frescezza e la spontaneità delle esperienze uniche vissute in anni, i settanta, del tutto particolari ed irripetibili. Il volume è corredato da un'ampia bibliografia e da una suggestiva galleria d'immagini d'epoca.

Cento storie sul filo della memoria
Il nuovo teatro in Italia negli anni 70
a cura di Enzo Gualtiero Bargiacchi e Rodolfo Sacchettini
Titivillus  2017
538 pagg. € 25,00

Per acquistare il volume

Stampa Email

La ruota dentata a cura di Marco Solari

Grazie a questa pubblicazione delle edizioni ETS di Pisa viene offerto un contributo importante alla conoscenza di Dino Terra, intellettuale del 900 la cui voce è stata certamente originale ed innovativa almeno quanto altri scrittori più noti della sua stessa epoca. Va detto che il volume rappresenta solo un antipasto per chi voglia andare alla scoperta dell'opera dell'autore, in quanto è il documento dello spettacolo andato in scena nel 2015 per la celebrazione del ventennale della morte. In quell'occasione infatti la Fondazione Dino Terra incaricò Marco Solari di realizzare uno spettacolo omaggio alla figura dello scrittore e drammaturgo. Solari creò questo mosaico composto da frammenti di ben sette testi che offrono una panoramica emblematica e variegata di vari aspetti dell'opera di Terra. Figura poco nota ai più, dicevo, ma che si è contraddistinta per un'attività culturale ed artistica vivace ed originale, a partire proprio da quella "Ruota dentata" che fu il titolo della rivista e della casa editrice anima del movimento dell'Immaginismo che si nutrì certamente degli stimoli artistici delle avanguardie storiche, primo tra tutti il Futurismo, ma che guardò altrove ed in direzioni diverse. L'opera di Terra fu dunque significativa e variegata, dai testi teatrali che conobbero anche importanti messe in scena, soprattutto negli anni 50 e 60, ai racconti ed ai romanzi. Una voce "immaginifica" appunto ma legata ed attenta alla società del suo tempo. La pubblicazione è introdotta dalla prefazione di Daniela Marcheschi e dalla testimonianza di Marco Solari. Il testo integrale dello spettacolo celebrativo è poi integrato dalle biografie di Solari stesso e dagli interpreti. Il volume si chiude con una bella galleria di foto di scena scattate da Veronica Battaglia e Roberto Castello.

La ruota dentata
omaggio all'opera di Dino Terra
a cura di Marco Solari
Edizioni ETS 2017
66 pagg. € 9,00

Per acquistare il volume

Stampa Email

Teatro delle Ariette a cura di Massimo Marino

Ha intenti giustamente celebrativi questo lavoro di Massimo Marino, che con grande passione e competenza racconta la storia di questi artisti-contadini raccogliendo brani o testi interi degli spettacoli, testimonianze, diari, lettere, saggi critici e intervenendo direttamente con osservazioni di prima mano, come fedele spettatore degli spettacoli e ammirato conoscente di Paola Berselli e Stefano Pasquini, che insieme a Maurizio Ferraresi ed altri compagni di viaggio sono il Teatro delle Ariette. Il mosaico offre una panoramica allo stesso tempo profonda e dettagliata ma anche esaustiva ed ampia della vicenda artistica e personale (per le Ariette i due aspetti sono spesso la stessa cosa), di quasi vent'anni di attività. Con il filo rosso degli spettacoli che in questo periodo sono stati messi in scena, ma forse il termine più adatto sarebbe "condivisi con il pubblico", Marino crea un collage a più voci che disegna le vicende della Compagnia, indissolubilmente legate alla vita della coppia Berselli-Pasquini. Se è vero, e ritengo che lo sia, che un artista crea arte a partire dalla propria vita, da ciò che è, che sente, che prova, che pensa, che spera e che teme, nel caso del Teatro delle Ariette questo è ancora più vero. Il libro è pensato bene proprio perchè rende con efficacia questa testimonianza. Di come cioè tutto ciò che gli spettatori hanno visto, udito e apprezzato di questa compagnia è nato dalla voglia di raccontare se' stessi, di mettersi in gioco prima di tutto come persone e non solo come drammaturghi, attori o registi. Lo esprime benissimo Marino:"Il credere che per fare un teatro vero, vivo, capace di creare condivisione con gli spettatori, bisogni mettersi in gioco, impastarsi con la propria vita", laddove il termine "impastarsi" non è assolutamente casuale ma decisamente appropriato. Gli spettacoli delle Ariette sono infatti anche il cibo preparato e offerto agli spettatori, seduti attorno al tavolo che è stato spesso il palcoscenico di questa compagnia. Molti i nomi dei critici, saggisti e artisti di cui il curatore raccoglie le testimonianze. Molte le belle foto di Stefano Vaja che documentano gli spettacoli in diverse locations. "Gustosa" la chiusura del volume con il racconto da parte di Stefano Pasquini dei menù degli spettacoli.

Teatro delle Ariette
La vita attorno a un tavolo
a cura di Massimo Marino
Titivillus 2017
308 pagg. € 18,00

Per acquistare il volume

Stampa Email