• Home

La notte era a meta' l'estate pure

Donatella Diamanti

36 gradi nonostante l'ora in una citt che non Londra n Edimburgo e nemmeno Roma o Milano, ma solo una citt di provincia che ammicca a modelli di modernit assoluta e simili modelli riproduce in scala uno a mille. 36 gradi e ricerca di occasioni di fuga per lasciare la piazza ed iniziare un viaggio, nel cuore di una notte che promette un'eclissi. Cos si lanciano, le protagoniste, lungo i chilometri delle statali, verso un luogo magico e nascosto, coi tatuaggi neopagani addosso o nel flusso di piste sonore fatte di musica sintetica e carnale che sembra non aver bisogno di sentimenti o di pensieri. E cos si mescolano storie. Storie come tante e soprattutto storie di ragazzi che vivono la notte, intenti ad esprimere il bisogno di inghiottire banalit e sofferenze della vita, assumendo miscugli di sostanze euforiche, anche impalpabili, capaci per di incarnare i sogni.

teatro ragazzi

italiano

2002

1

Da 31 a 60 minuti

0

0

3

3

no

si