• Home

La corsa di Moncicci'

Emanuela Giordano

Carmelo Gallico e Antonio S. Antonuccio

Una bambina di nove anni, Laura. La bambina nata e vive in Germania. In estate Laura trascorre qualche giorno nel paese d'origine della madre, che si trova nella provincia di Gela, in Sicilia. Ad accogliere Laura ci sono la sorella e la zia della mamma. Il resto dei parenti dove sono? Sono morti? Sono in carcere? Sono andati a cercare lavoro lontano? La corsa di Moncicc il viaggio di una bambina nel passato, nel presente e nel difficile futuro della sua famiglia, legata al doppio ceppo di un dolore e di una vergogna. C' un ragazzo ucciso e ce n' un altro che, per vendicarlo, diventato un assassino. Un doppio omicidio ancora la zia e la sorella della madre alla memoria di un figlio/ cugino morto e di un nipote/ fratello omicida. La corsa di Moncicc ci racconta le conseguenze di un crimine sull'esistenza non solo e non tanto di chi entra in carcere ma di chi ne resta fuori, ad aspettare, a sostenere, a subire colpe non commesse. Non ci sono che due possibilit: o dimenticare, rimuovere, fuggire lontano o accettare, cercare di capire e mantenere un legame con chi sconta la pena. Un legame che costa in tutti i sensi, soldi , energie, tempo, orgoglio ma che da la possibilit a chi in carcere di poter credere che c' qualcuno, fuori, che non lo dimentica e non lo rinnega. La corsa di Moncicc interseca tre generazioni, tre lingue, tre punti di vista. C' il tedesco, lingua della rimozione e di un nuovo decoro cercato altrove, c' l'italiano televisivo e globalizzato, c' un siciliano che sembra un estremo tentativo di ancoraggio al passato, quando l'assassinato e l'assassino non erano che due cugini legati dalla prima infanzia ad un patto di amicizia e di mutuo soccorso.

commedia

italiano

2007

1

Da 31 a 60 minuti

0

0

3

3

si

Premio Annalisa Scafi 2007

si