• Home

Ppo' bbene de figghi

Alfia Leotta

Questa la storia dell'amore, quello per i figli, quello per i genitori, quello per l'amato o per l'amata,che si conserva negli anni e riesplode in qualsiasi momento. La contessa Siria, abbandonata dal marito, dopo appena qualche anno di matrimonio, vive a Villa Siria, assieme al figlio Vittorino, scapolo e senza nessuna voglia di responsabilizzarsi. Alle sue dipendenze, il fedele maggiordomo Ugo, la delicata e amabile cameriera Faustina e l'anziano giardiniere Ezechele, compagno di giochi e ex fidanzato in quanto a causa della diversa estrazione sociale, vennero allontanati dai rispettivi genitori, con l'inganno. Lui non ha mai smesso di amarla, tanto da rimanere in tutti questi anni alle dipendenze della famiglia, sopportando, senza capirne il motivo, l'indifferenza e il disprezzo della donna. Questo l'ha fatto ammalare psicologicamente, procurandogli un tic nervoso al braccio e un problema all'udito che va e viene a seconda gli stati d'ansia. Siria, pur manifestando indifferenza, nel suo cuore ama ancora Ezechele tanto da considerarlo il suo pi fidato amico e consigliere. La storia s'intreccia quando Siria intende far prendere moglie al figlio per procurargli un tranquillo avvenire. Gag esilaranti w colpi di scena sono gli ingredienti di questa spassosa commedia.

commedia

1997

3

Da 91 a 120 minuti

6

6

5

4

no

si