• Home

L'ultima replica

Gianluca Fiorentini

Ho scritto "L'ultima replica" in pochi mesi, di getto si potrebbe dire, come quelle storie che ti porti dentro da tanto tempo e che da tanto tempo chiedono di uscire fuori a prendere vita su un palcoscenico. In effetti in questa storia ci sono tutte le cose che contano nella mia vita ma forse anche in quella di tutti: l'amicizia, la passione, l'amore. tutto deformato dalla lente della nostra memoria che filtra ricordi e sentimenti adattandoli al presente, a quello che siamo diventati. E' la storia di otto amici che si ritrovano dopo 15 anni nel vecchio teatro che fu sede della loro scuola di recitazione. Un teatro come tanti, come potrebbe essere proprio quello dove siamo ora. Qualcosa li ha riuniti ancora una volta tutti insieme nel posto dove condivisero quattro anni di scuola. 15 anni sono tanti e delle persone che avevano condiviso momenti di gioia, fatica, divertimento, esaltazione e paura, sembra essere rimasta solo una traccia sbiadita. Eppure la voglia di restare insieme e la nostalgia per quegli anni sembra dare nuovo impulso alla loro amicizia... ma un "ospite" inatteso sembra curare la regia di questo insolito spettacolo nello spettacolo. Una commedia dolce-amara sul tempo che cambia le persone e i rapporti. Il confronto con il fascino malinconico dei ricordi genera momenti, teneri, grotteschi, di profonda intimit e leggerezza ma anche attimi di vera tensione. In questo spettacolo c' veramente tanto di quello che avevo dentro e di quello che ho vissuto.

commedia

italiano

2007

2

Da 91 a 120 minuti

6

6

3

3

si

Miglior testo alla rassegna di teatro amatoriale di Cadrezzate (VA)

si