• Home

Prima di entrare

Antonio Scopece

Quattro persone, tre uomini e una donna, arrivati uno alla volta, si mettono seduti in quella che sembra una normale sala di attesa. I quattro cominciano a parlare, si presentano, fanno conoscenza e iniziano a discutere, a riflettere sulla loro condizione e anche a giocare e a farsi dispetti; ma l’attesa diventa sempre più lunga tanto da generare riflessione e anche scoramento. La porta che dovrebbe aprirsi per farli entrare tarda ad aprirsi. Perdono anche la cognizione del tempo. Perché l’attesa si prolunga tanto? Perché dall’interno non arrivano segni di vita, rumori o altro? E loro quattro perché sono lì? Cosa li spinge a quella lunga e snervante attesa? A quella necessità assoluta di dover entrare? E quella sala di attesa è veramente tale? O è altra cosa? E oltre quella porta, cui tutti e quattro tendono, che cosa c’è veramente? Nel testo i dialoghi vengono sviluppati con estrema leggerezza, ironia e giochi di parole, e di continuo emerge la burla e l'assurdo, ma anche il dramma e forse il senso del tragico.

dramma

italiano

2005

1

Da 61 a 90 minuti

3

3

1

1

no

si