• Home
  • Autori
  • Libreria virtuale

Bilora

Alberto Ticconi

Rielaborazione in dialetto del famoso Bilora ruzantiano. Opera dove la tragedia e la commedia si confondono in modo mirabile ed emblematico, esempio raro nella storia del teatro. Bilora cerca di riprendersi la donna rubatagli dal ricco vecchio veneziano Andronico, buono e pessimo consigliere Pitaro, che conduce infine il Bilora all'uccisione del vecchio, e la Dina, moglie bastonata, rubata e poi lasciata a se stessa, come il nulla si lascia cadere nel nulla; tutto questo a rievocare una realt umana a cui stata tolta ogni giusta e vera dignit. Bisogna dire che lo spettacolo stato creato in concomitanza della celebrazione della nascita di Angelo Beolco e contiene grandi momenti di vera poesia, sia recitata che musicale. Eccellente il gruppo di musica etno-popolare. La riduzione del testo del regista Nino Fausti ne sottolinea magistralmente ancor di pi la modernit e la sostanzialit descrittiva nei confronti della natura umana. Antonella Mattiali nella parte di Dina e l'autore Alberto Ticconi ne completano il quadro attoriale.

commedia

2001

1

4

4

1

1

no

si