La malapianta

313 views


Raccontare una storia di “masciare, sortilegi ed altri incanti” vuol dire rivelare una passato fatto di terra, ulivi, acqua e pietre forse più antiche di 2000 anni, con un sentimento di fedeltà alle radici in cui realtà e sogno si frammischiano, si confondono in una formula magica in cui interagiscono “eros”, “pàthos” e “tànatos”. Un contadino, preso da fattura d'amore, si tormenta perchè l'oggetto del suo desiderio lo annulla completamente. In seguito vive l’esperienza e balla con le streghe.