Pin It

Dal 5 luglio al 10 agosto si svolgerà la quarta edizione del Mythos Troina Festival, la rassegna teatrale sul mito classico e contemporaneo

organizzata dall’amministrazione comunale di Troina (Enna) e con il contributo dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia e il patrocinio dell’INDA - Istituto Nazionale del Dramma Antico.

Oltre un mese di eventi caratterizzeranno il ricco e prestigioso cartellone firmato dall’attore Luigi Tabita, al suo primo anno da Direttore artistico del Mythos Troina Festival, che presenta così la rassegna: “Sono felice ed emozionato di presentare questa mia prima edizione del MTF. Le scelte programmatiche che ho compiuto hanno tutte un forte carattere di impegno civile, colonna portante del mio percorso sia artistico che umano. Il Mito, file rouge della rassegna, con la sua forza di trascendere il tempo e lo spazio, si fa per questa edizione cantore della complessità contemporanea narrando la guerra, la violenza dell’amore, l’emigrazione, l’alterità, i corpi in trasformazione e in lotta. Tutti gli appuntamenti avranno come unica cornice un luogo magico e fuori dal tempo com’è Troina, antica città ellenistica e prima capitale normanna di Sicilia” conclude il Direttore artistico.

Alfio Giachino, sindaco di Troina, aggiunge: “Il Mythos Festival è, probabilmente, la rassegna teatrale più importante della Sicilia Centrale. Quest’anno, grazie alla direzione di Luigi Tabita, ne ampliamo gli appuntamenti e coinvolgiamo artisti di calibro nazionale. Con il Mythos facciamo cultura, creiamo eventi e, ciò che non è secondario, promuoviamo la nostra Troina”.

Si parte venerdì 5 luglio con Le Troiane (in guerra per un fantasma), prodotto da Anonima Romanzi e Teatro Elicantropo, da Le Troiane, Ecuba e Elena di Euripide, adattamento di Sartre e riscrittura di Seneca, per la raffinata regia di Carlo Cerciello e che vede protagonista un'intensa Imma Villa nel ruolo di Ecuba. 

Con la tragedia del 415 a.C. Euripide denuncia la disumanità e l’ingiustizia della guerra, inviando un “messaggio in bottiglia” ai posteri, perché essi non ricommettano gli stessi terribili errori del passato.

Il secondo appuntamento, in programma venerdì 12 luglio, sarà con la straordinaria Giuliana De Sio, protagonista di Fedra-libera di amare. Una coinvolgente e originale riscrittura liberamente tratta da Fedra di Racine, a cura di Debora Pioli, ideata da Elena Marazzita per AidaStudioProduzioni. Attraverso le evocazioni psichiche del racconto della passione amorosa tra Fedra e il figliastro Ippolito, Giuliana De Sio trascina lo spettatore nel vortice labirintico delle sensazioni più nascoste.

Venerdì 19 luglio i giovani dell’Accademia dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico, diretti dal maestro Mauro Avogadro, presenteranno al pubblico uno studio sulla figura di Elettra, protagonista di grandi opere letterarie e teatrali, dall’antichità ad oggi.

Infine, la commedia latina Anfitrione di Plauto, prodotta dalla Compagnia Molière con il grande mattatore Emilio Solfrizzi che ne firma anche la regia, andrà in scena sabato 27 luglio. Una commedia degli equivoci, incredibilmente divertente, ma anche una fonte preziosa e importante per il suo valore storico linguistico che può essere usata come lente attraverso cui analizzare e commentare la contemporaneità.

I quattro spettacoli saranno rappresentati nell’Anfiteatro della Radura - Villaggio Cristo Redentore e avranno tutti inizio alle 20.00.

Protagonista di questa edizione è anche la formazione. Infatti dal 16 al 26 luglio vi saranno due laboratori teatrali rivolti a professionisti nazionali ed internazionali che, per l'occasione, alloggeranno per due settimane a Troina. Il primo sarà diretto da Liv Ferracchiati, autore e regista italiano pluripremiato, tra i più apprezzati della scena contemporanea, che curerà un laboratorio dal titolo “Chi ha paura dei classici”. Il secondo laboratorio sarà diretto dall’eclettico regista e performer Roberto Latini, applauditissimo Atena in questi giorni al teatro greco di Siracusa, che avrà come titolo "Di forme mutate in corpi nuovi".

Altra novità di quest’anno è rappresentata dalla sezione OltreMythos che prevede due eventi speciali che si svolgeranno in suggestive location, dando così al festival un carattere diffuso: venerdì 2 agosto alle 21.00 il Loggiato di Sant’Agostino ospiterà, in prima nazionale, Massini racconta gli dèi. 

Uno dei raccontastorie più famosi e amati dei nostri tempi, Stefano Massini, noto al grande pubblico anche per i suoi interventi al Festival di Sanremo e nella trasmissione Piazzapulita su La7, ci condurrà con il suo narrare emozionante e arguto dentro il mondo degli dèi e del Mito per raccontare anche di noi e dei nostri stati d’animo. 

Il Festival si concluderà sabato 10 agosto ore 21.00 con l’attrice Pia Lanciotti, magnifica interprete di Donna Wanda Di Salvo, nella fortunata serie televisiva Mare Fuori, che sarà la protagonista, anche questa in prima nazionale, di Metamorfosi diretta dall’apprezzata regista siciliana Cinzia Maccagnano. Un misterioso viaggio nel mare enciclopedico delle Metamorfosi, da Ovidio a Rilke, da Elliot a Pavese. Lo spettacolo si svolgerà alle 21.00 nell’incantevole scenario del Monte Muganà. 

Per info:
https://www.instagram.com/mythostroinafestival
https://www.facebook.com/mythostroinafestival
https://enjoytroina.it