Acli Arte e Spettacolo Padova con l’Associazione Teatro Amatoriale di Padova, il Patrocinio del Comune di Padova e

il Patrocinio di Acli Arte e Spettacolo Nazionale,  presentano la seconda edizione di Monologando, Concorso per Monologhi Teatrali Inediti. Scopo del concorso è promuovere la scrittura drammaturgica teatrale e dare la possibilità agli autori del testo di vedere rappresentato il loro monologo in uno spazio teatrale professionale, prima degli spettacoli della tradizionale rassegna “Su il Sipario” che si tiene a Padova nei mesi di Gennaio e Febbraio. I monologhi selezionati nella prima fase del Concorso in base al testo inviato verranno poi votati dal pubblico presente in sala al quale si aggiungerà il voto di un’altra giura “tecnica” presente alle rappresentazioni. Alla fine il monologo che avrà ottenuto il punteggio maggiore durante le esibizioni dal vivo risulterà vincitore.

REGOLAMENTO

1. Sono ammessi alla selezione singoli artisti e compagnie di nazionalità italiana. Tutti i partecipanti devono avere compiuto i 18 anni età al momento dell’iscrizione.
2. Sono ammessi monologhi teatrali di qualsiasi genere con testo originale e inedito della durata massima di due cartelle (4000 battute). Il tema è libero
3. Il monologo potrà essere in italiano o dialetto. In questo secondo caso va accompagnato dalla traduzione.
4. Ogni singolo artista o compagnia dovrà attenersi alla data d’iscrizione. Farà fede la data d’invio della email contenente il materiale per la selezione.
5. Qualora il testo e/o le musiche di scena siano sottoposti alla tutela del diritto d’autore, i costi SIAE saranno a carico della Compagnia partecipante.
La compagnia, una volta selezionata, dovrà gestire in maniera autonoma lo spazio (palco, luci, audio) concesso dalla rassegna teatrale “Su il Sipario” in accordo con i mezzi messi a disposizione. Il monologo verrà rappresentato di fronte al sipario chiuso illuminato da un “occhio di bue”.

INVIO DEL MATERIALE

Il monologo va spedito ad Ata.TeatroPadova alla email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in formato word con i dati dell’autore (nome, cognome, indirizzo di residenza, recapito telefonico e indirizzo e-mail, autorizzazione al trattamento dei dati personali), dichiarazione di paternità, dal 1 settembre 2016 al 30 novembre 2016. Se fa parte di un testo teatrale più ampio dovrà essere inviato integralmente.
I testi teatrali selezionati nella prima fase saranno recitati dall’autore o da persona da lui scelta nei giorni indicati dall’organizzazione, che potrà tenere conto delle indicazioni dei selezionati.

Ogni autore deve dichiarare, sottoscrivendola, la paternità dell’opera, come prodotto esclusivo della propria creatività. Tale dichiarazione andrà allegata all’email con il monologo inviato al concorso e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Non sono previste quote di partecipazione, la quale è libera e aperta a tutti. L’organizzazione si farà carico dell’ospitalità per una notte (per un massimo di due persone) di quanti, selezionati, provengo da oltre Regione. Chi accede alla seconda fase del concorso (la messa in scena del monologo) non potrà vantare alcun diritto e/o compenso.

SELEZIONE DEI TESTI

Una prima selezione dei testi inviati verrà fatta in base al valore del testo stesso da una prima giuria di esperti la quale indicherà all’organizzazione i sei monologhi più meritevoli di passare alla seconda fare del concorso: la messa in scena, che avverrà durante la Rassegna Teatrale “Su il Sipario” presso il Teatro Bosco a Padova nei giorni 14, 21, 28 gennaio e 4, 11, 18 febbraio 2017.

La seconda fase del concorso avrà come valutatori una seconda giuria di esperti unitamente al pubblico presente in sala che potrà esprimere un parere con apposite schede di giudizio. Il voto del pubblico verrà proporzionato in modo che ogni monologo, ciascuna serata, avrà lo stesso numero di spettatori giudicanti.

PREMIO

Il monologo vincitore si aggiudicherà il premio di 500,00 € più una targa.
La premiazione avverrà l’ultima sera della rassegna “Su il Sipario” il 25 febbraio 2017.

La Giuria della prima fase di selezioni è composta da:

Giovanna Zucca, scrittrice
Roberta Lepri, scrittrice e curatrice del blog letterario Svolgimento
Anna Bosco, curatrice del blog letterario Svolgimento
Roberto Russo, editore della Graphe.it
Carlo Vanin, scrittore e libraio
Bianca Garavelli, scrittrice e giornalista
Marianna Bonelli, di SpritzLetterario
Barbara Giovannelli, attrice
Micaela Grasso, del Teatro della Gran Guardia
Renata Rebeschini, attrice
Paolo Zardi, scrittore
Sandro Fracasso, vincitore della scorsa edizione di Monologando

La Giuria della seconda fase verrà resa nota in seguito.

Il bando e la scheda di partecipazione con i documenti da inviare su:

www.atateatropadova.it/Wordpress/monologando/

a questo indirizzo un reportage dalla serata conclusiva della prima edizione 2015: http://www.atateatropadova.it/Wordpress/notizie/sandro-fracasso-e-enzo-bensi-vincono-la-prima-edizione-di-monologando-concorso-per-monologhi-teatrali-inediti/

CORTI IN PALCO

L’amministrazione comunale di Bagnoli di Sopra e Acli Arte e Spettacolo, in collaborazione con Compagnia Sotto Sopra, il Teatro della Gran Guardia e Ata.TeatroPadova, indicono il primo concorso per corti teatrali dal titolo “Corti in Palco”.
Scopo del concorso è promuovere i corti teatrali, la scrittura drammaturgica e il teatro in genere.
I corti, selezionati nella prima fase del Concorso da una giuria composta da rappresentanti delle associazioni organizzatrici del concorso, verranno poi votati dal pubblico presente al Teatro Goldoni di Bagnoli presso il quale si terrà la manifestazione nei giorni 25 marzo e 1 aprile 2017. Al voto del pubblico si sommerà quello di una giuria “tecnica” Alla fine il corto che avrà ottenuto il punteggio maggiore durante l’esibizione dal vivo risulterà vincitore. La proclamazione avverrà nella serata conclusiva del concorso l’8 aprile 2017.

REGOLAMENTO

1. Sono ammessi alla selezione singoli artisti e compagnie di nazionalità italiana.
2. Sono ammessi corti teatrali di qualsiasi genere, sia editi che inediti, della durata massima di 15 minuti. Non sono ammessi monologhi.
3. Il corto potrà essere in italiano o in dialetto.
4. Ogni singolo artista o compagnia dovrà attenersi alla data d’iscrizione. Farà fede la data d’invio della email contenente il materiale per la selezione.
5. Qualora il testo e/o le musiche di scena siano sottoposti alla tutela del diritto d’autore, i costi SIAE saranno a carico della Compagnia partecipante.
La compagnia, una volta selezionata, dovrà gestire in maniera autonoma lo spazio (palco, luci, audio) concesso dal concorso “Corti in Palco” in accordo con i mezzi messi a disposizione. Il corto verrà rappresentato all’interno del Teatro Goldoni di Bagnoli di Sopra.

INVIO DEL MATERIALE

Il copione del corto va spedito ad Ata.TeatroPadova alla email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in formato word con i dati dell’autore (nome, cognome, indirizzo di residenza, recapito telefonico e indirizzo e-mail, autorizzazione al trattamento dei dati personali ed eventuale dichiarazione di paternità dell’opera – modelli scaricabili dal sito di Ata.teatropadova, link a fine pagina), dal 1 settembre 2016 al 15 gennaio 2017. Va accompagnato da un curriculum della compagnia che lo porterà in scena e almeno una foto in buona risoluzione. Qualora il corto fosse pubblicato in versione video su youtube è gradito il link a cui visionarlo. Se in dialetto il testo va presentato con traduzione.
I corti teatrali selezionati nella prima fase saranno portati in scena nei giorni indicati dall’organizzazione, che potrà tenere conto delle indicazioni dei selezionati.
Se il testo è originale ogni autore deve dichiarare, sottoscrivendola, la paternità dell’opera, come prodotto esclusivo della propria creatività. Tale dichiarazione andrà allegata all’email con il testo del corto inviato al concorso e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.
Non sono previste quote di partecipazione, la quale è libera e aperta a tutti. Chi accede alla seconda fase del concorso (la messa in scena del corto) non potrà vantare alcun diritto e/o compenso.

SELEZIONE DEI TESTI

Una prima selezione dei testi inviati verrà fatta in base al valore del testo stesso e al curriculum della compagnia da una giuria di esperti la quale indicherà all’organizzazione i dieci corti più meritevoli di passare alla seconda fare del concorso: la messa in scena.
La seconda fase del concorso avrà come valutatori il pubblico e una giuria di esperti presenti in sala che potranno esprimere un parere con apposite schede di giudizio. La somma dei voti del pubblico e della giuria decreterà il vincitore.

PREMIO

Il corto teatrale vincitore si aggiudicherà il premio di 1000,00 € più una targa.
La premiazione avverrà l’8 aprile 2017, presso il Teatro Goldoni di Bagnoli di Sopra.

StampaEmail