Io so dove sto

Un forte attacco da parte dell'amministrazione capitolina è avvenuto negli ultimi mesi, nei confronti di numerosi spazi culturali che costituiscono le avanguardie attive per la produzione artistica e per la condivisione dei saperi.
In questa epoca di profonda crisi economica, chi governa questa città sceglie di osteggiare la costruzione di un immaginario libero, indipendente e accessibile a un'ampia fetta di popolazione.
Multe per decine di migliaia di euro; notifiche di chiusura al pubblico da parte del dipartimento che determina le condizioni per lo spettacolo dal vivo nella capitale; controlli serrati e irruzioni dei vigili urbani durante le serate.
C'è la volontà di impedire l'esistenza di un'offerta culturale alternativa e di danneggiare fortemente un nutrito pubblico, quello della cittadinanza proattiva che quotidianamente sceglie l' indipendenza.

La giunta Alemanno in quattro anni ha sperperato in maniera corrotta le esigue risorse a disposizione, finanziando le grandi lobby dell'industria culturale ed eventi lontani dal soddisfare i bisogni della cittadinanza, delle periferie, della cultura giovanile.

IO SO DOVE STO è una campagna cittadina che difende le strutture e gli spazi che generano una cultura alternativa alla crisi, un modello economico e produttivo DIVERSO che garantisce diritti e dignità, senza godere di fatto di alcun finanziamento.
IO SO DOVE STO accomuna i luoghi che costruiscono quotidianamente una rete di bellezza e resistenza, di aggregazione sociale critica e indiscriminata, che rivendicano il diritto alla felicità e alla libertà, costituendo l'unica vera risposta alla desertificazione del panorama culturale.
IO SO DOVE STO  sostiene la rinascita di spazi abbandonati e li destina ad uso pubblico, a fronte della dismissione dei teatri di cintura, della chiusura del Teatro India, degli ennesimi tagli alla cultura previsti nel bilancio 2012.
IO SO DOVE STO sostiene le produzioni artistiche con il lavoro.
IO SO DOVE STO restituisce alla città il suo valore di bene comune.

www.iosodovesto.org

Stampa Email